La Juve U23 va sul doppio vantaggio e si fa recuperare dalla Robur Siena, è 2-2

La Juve U23 va sul doppio vantaggio e si fa recuperare dalla Robur Siena, è 2-2


Una Juve U23 stile Dottor Jekyll e Mr. Hide pareggia contro una Robur Siena abbonata alla X. I bianconeri dopo il doppio vantaggio si slegano e in pochi minuti, a cavallo dell’intervallo, dilapidano le certezze ed il risultato, in favore degli avversari, che potevano anche vincerla.
La Juventus Under 23 approccia la gara in maniera furente, mettendo subito il piede sull’acceleratore. Il vantaggio è questione di minuti ed il risultato si sbocca al 5′: punizione tiro-cross di Pereira che, sfruttando il movimento scaltro di Olivieri, batte Contini, beffato proprio dal movimento dell’attaccante. I bianconeri non si fermano e quattro minuti dopo raddopiano, bella azione di forza sulla sinistra avviata da Beruatto, palla che transita fino a giungere sui piedi di Mavididi, che si libera bene con un pregevole controllo a seguire, mette nel mirino i pali senesi ed incrocia con il piede mancino, è 2-0. tutto facile per i ragazzi della Signora, ma la Robur, fino a qui impalpabile, inizia a giocare solo a 10′ dal termine della prima frazione di gioco ed al 38′, in maniera fortunosa, accorcia le distanze: cross da corner, la sfera sfugge come una saponetta dalle mani di Del Favero e Cianci si fionda sul pallone spingendolo in porta da 0 metri.
Pronti- via ed il secondo tempo si apre con la Robur che pareggia, azione offensiva da parte dei toscani, palla allontanata dalla difesa bianconera, Aramu non ci pensa su e spara un bolide di sinistro, al volo, che batte Del Favero, stavolta incolpevole. La partita della Juve di fatto si esaurisce qua, appena dopo essere usciti dagli spogliatoi. Il Siena prende in mano il pallino del gioco e Zironelli aziona la solita girandola di cambi, con risultati altalenanti: Muratore e Di Pardo hanno la spinta giusta, ma non Emmanuello e Bunino, che salvo un duetto in contropiede con Di Pardo, non si fa mai vedere. Il blackout dei giovani bianconeri è lampante, il gol subito è una doccia fredda. Quando mancano 15′ minuti la Juve prova a spingere, dopo aver subito l’assedio del Siena: al 56′ i toscani vanno vicino al clamoroso ribaltone, col doppio salvataggio sulla linea targato Beruatto- Del Favero a evitare danni maggiori. La gara termina in pari, per 2-2, e la Juve avrà di che riflettere nel corso della settimana.

 

Christian Masotti
@ChriMasotti