Youth League, la Juve centra la quinta vittoria consecutiva superando 2-1 lo Young Boys

Youth League, la Juve centra la quinta vittoria consecutiva superando 2-1 lo Young Boys


Superare lo Young Boys per dare una spinta importante alla qualificazione al turno successivo di Youth League: è questo l’obiettivo della Juventus Primavera.
Due settimane fa il solito gol di Petrelli ha regalato la vittoria in terra valenciana, oggi a Vinovo arrivano gli svizzeri dello Young Boys caduti contro il Manchester United alla prima giornata.

LA FORMAZIONE

Francesco Baldini dà continuità a quanto fatto vedere in queste prime uscite confermando il 4-3-3. Spazio al tridente Moreno-Petrelli-Fagioli in attacco, con le mezzali Portanova e Nicolussi Caviglia con licenza di inserirsi in area di rigore. In mezzo ai due interni vince il ballottaggio Makoun, dietro di lui, da destra verso sinistra, Bandeira, Capellini, Serrao e Anzolin con Loria in porta.

PRIMO TEMPO

Un inizio aggressivo di partita è una delle caratteristiche principali della squadra di Baldini che non fa sconti neanche agli svizzeri. Al 9° minuto infatti i bianconeri passano già in vantaggio: calcio d’angolo perfetto di Fagioli per la zuccata di Serrao che, in torsione, realizza l’1-0.
Reazione immediata degli ospiti con Ballet che insacca la rete del pareggio, annullata però dall’arbitro per posizione irregolare. La Juve però è padrona del campo e crea anche le occasioni più pericolose con Nicolussi Caviglia e Portanova perfetti nei tempi di inserimento in area di rigore. Proprio il figlio d’arte sfiora il palo con un colpo di testa imbeccato da Anzolin.
La tattica degli svizzeri invece è chiarissima: difesa bassa e contropiede. E proprio con una ripartenza vanno a un passo dal pareggio: Membimbi scappa in velocità alla difesa bianconera, appena entrato in area di rigore calcia verso la porta di Loria stampando il pallone sulla traversa.
Il primo tempo si chiude così con i bianconeri avanti 1-0.

eva

SECONDO TEMPO

La ripresa riparte con lo stesso leitmotiv: la Juve amministra il pallone, lo Young Boys attende cercando di sorprendere in transizione i padroni di casa.
I primi venti minuti scivolano via senza reali occasioni da gol, fatta eccezione per un errore di Makoun che concede una conclusione agli ospiti ben neutralizzata da Loria.
Due minuti più tardi si accende Moreno: dalla zona mancina rientra verso l’interno e lascia partire, dal limite della rea di rigore, un destro preciso e potente che si infila sul primo palo. Prima marcatura alla Juventus per lo spagnolo.
Baldini decide di dar spazio alla panchina: entrando Morrone e Francofonte al posto di Makoun e Portanova.
Lo Young Boys prova a rendersi pericoloso nel finale ma trova un attento Loria a chiudere in un paio di occasioni lo specchio della porta.
La partita sembra chiusa ma all’87° Maier si infila in mezzo alla difesa juventina, Anzolin lo anticipa e insacca il pallone nella propria rete.
I bianconeri però resistono nel finale e strappano la quinta vittoria consecutiva della stagione.

ULTIME NOTIZIE