Buffon: “In Nazionale non mi è stato riconosciuto ciò che ho dato. Verratti unico talento italiano”

Buffon: “In Nazionale non mi è stato riconosciuto ciò che ho dato. Verratti unico talento italiano”


Al termine della vittoria con il Reims, Gigi Buffon è tornato sul capitolo Nazionale.

Queste le sue parole: “Ho avuto un colloquio con Mancini a maggio. Gli ho detto che era il momento di fare un passo indietro per autotutelarmi. In Nazionale ho dato tutto, ma non mi è stato riconosciuto. A 40 anni non voglio essere un peso e Mancini ha capito. Verratti? È l’unico vero talento italiano. Ha una visione, una personalità e un tocco da campione. Al PSG è facilitato dal fatto che sono tutti grandi giocatori che lo capiscono con uno sguardo.”

Queste, invece, le parole alla Gazzetta dello Sport: “La Juve, al momento, è davanti a tutti per forza, mentalità e storia. Per il Napoli la vedo dura… Ho grande stima per Ancelotti”. 

Giuseppe Lo Porto