Frosinone-Juventus, Allegri: "Ci aspettavamo una partita come questa. Dybala crescerà partita dopo partita"

Frosinone-Juventus, Allegri: “Ci aspettavamo una partita come questa. Dybala crescerà partita dopo partita”


Dopo la difficile vittoria della sua Juventus contro il Frosinone, Massimiliano Allegri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

LA PARTITA

“Ci aspettavamo una partita del genere, il Frosinone veniva da cinque gol presi in casa con la Sampdoria e noi venivamo da una partita giocata in dieci per 70 minuti mercoledì. Se non la sbloccavi subito era evidente che diventava complicata. Nel secondo tempo i ragazzi sono stati bravi perché hanno avuto la pazienza di portare con più velocità e calma la palla vicino o dentro l’area e dopo, a suon di tirare, a suon di crossare a suon di cercare giocate dentro han fatto gol”.

ESPERIMENTO

“Emre si abbassava troppo, le due mezze ali avevano bisogno di un po’ più di qualità vicino l’area, quindi a centrocampo abbiamo fatto un po’ fatica. Dove sviluppavamo da una parte c’era ampiezza, mentre dall’altra invece mancava. Quindi ho cambiato e ho messo Pjanic davanti la difesa per cercare di avere Emre quasi da centrale di difesa e permettere a Cuadrado di alzarsi maggiormente. Cosa che nel secondo tempo abbiamo fatto meglio quando ho rimesso Can davanti e a quel punto lì Alex Cuadrado hanno fatto praticamente gli attaccanti esterni e Pjanic più vicino all’area aveva più qualità. Poi quando è entrato Bernardeschi è entrato molto bene e abbiamo portato più l’area vicino all’area”.

BERNARDESCHI

“Si può lavorare su Berna mezz’ala soprattutto se c’è Emre davanti alla difesa. Se c’è lui puoi permetterti due mezz’ali con più qualità. Possono essere sfruttate meglio anche dagli attaccanti”.

DYBALA

“Ha bisogno di giocare, ho sempre detto che la sua qualità fisica migliore è la corsa. Lui nella corsa trova la qualità che ha. Quindi ha bisogno di giocare e di muoversi. Stasera ha fatto delle cose buone ma si vede che ha bisogno di giocare, però comunque ti da’ tecnica, ti da’ palleggio soprattutto in queste partite”.

PUNTEGGIO PIENO E NAPOLI

“Dopo l’anno scorso è normale che mi aspettassi il Napoli com’è oggi. Inoltre ha un allenatore bravo, preparato, mentre le altre stanno rimanendo un po’ indietro. Noi dobbiamo essere bravi a pigiare sull’aceleratore proprio per sfruttare questo momento”.

GESTIONE POST MONDIALE

“A livello mentale Matuidi e Mandzukic si sono presentati bene. Stasera chi è calato un po’ è stato Mandzukic, ma ci sta. Dybala invece è quello più fresco mentalmente e deve rimanere sereno, lui è un giocatore che crescerà giocando e arriverà ad avere più ritmo. Capiterà che Mandzukic resterà in panchina soprattutto quando sarà scarico mentalmente”.