Khedira, il punto fermo della Juventus di Allegri

Questa mattina il Corriere di Torino elogia la figura di Sami Khedira. Dopo il rinnovo la scorsa settimana fino al 2021, il tedesco continua a sorprendere tutti. Contro il Sassuolo gli è stata consegnata anche la fascia di capitano, un onore indossarla sicuramente. Soprattutto per il fatto che con quel numero sulla schiena e la fascia sul braccio il pensiero va subito al compianto Gaetano Scirea. Questa sera Khedira partirà titolare, scontato dirlo. Per Allegri il centro totale del gioco e dell’equilibrio intero della squadra.

KHEDIRA: “SIAMO CONCENTRATI, VOGLIAMO VINCERE”

Contro il Valencia questa sera, riconsegnerà la fascia da capitano a Giorgio Chiellini, perno della difesa bianconera. Khedira ha fatto capire che quella che sta nascendo è una Juve completamente nuova, forte anche in Champions: “Siamo completamente concentrati. Vogliamo iniziare con una vittoria”. Il Professor Khedira, fresco di rinnovo, punta alla finale. Tempo a disposizione ne ha, visto il fresco rinnovo fino al 2021 a 6 milioni a stagione. Non male per un calciatore la cui nomea era quella di perennemente infortunato.

Il tedesco divide i tifosi bianconeri, ma unisce Allegri e Low i quali non vogliono rinunciarci. Molti sostengono sia il momento di ‘rimpiazzarlo’ con Emre Can, il quale però ha caratteristiche ben differentiSami e  Allegri si capiscono al volo. Khedira è la rappresentazione del ‘mister in campo’. Motivo per il quale Allegri non rinuncia mai al tedesco. Così come stasera, a Valencia. Ricomincia la Champions League per Allegri, per Khedira e per la Juve.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy