Mandragora al Corriere di Torino: “Ritorno alla Juve? Sono ambizioso, devo dimostrare tutto il mio valore”

rolando mandragora juventus 2017 2018 spazioj
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Rolando Mandragora è stato ceduto durante l’ultima sessione di mercato dalla Juventus all’Udinese, per 20 milioni di euro. I dirigenti della Juventus, nonostante la cessione, continuano a seguire gli sviluppi dell’ex-Crotone, monitorandolo per un eventuale ritorno a Torino.

Il classe ’97 ha rilasciato un’intervista al Corriere di Torino ed ha parlato proprio della Juventus e del suo futuro: “Quello con la Juve è un capitolo chiuso? Ho solo 21 anni, è normale che uno abbia tante ambizioni. Non avendo spazio in bianconero, meglio farsi le ossa altrove, così ho giocato una stagione da titolare a Crotone e ora ci sto riprovando a Udine. Mi sono immerso in questa realtà, senza rimpianti o altri pensieri legati al passato perché il mio futuro passa da qui e ammetto di dover migliorare in tanti aspetti sul campo per arrivare ai livelli dei migliori”.

Nel contratto di Mandragora è stata anche inserita una clausola di recompra: “I dirigenti juventini si sono riservati un diritto di riacquisto a 26 milioni di euro? Quello che deve dimostrare tutto il suo valore sono io. Non dimentichiamo che l’Udinese ha sborsato 20 milioni e rappresento l’acquisto più costoso di sempre per questo club. Udine è la piazza migliore che potesse capitarmi per completare la mia crescita. Tutti mi sono molto vicini, qui c’è in ballo la mia carriera. Sono tappe di crescita. É da quando ho iniziato a giocare a calcio che punto al top, ma devo dare sempre il massimo per farcela. Poi a fine stagione tireremo le somme con l’allenatore e la società e vedremo a che punto sarò stato capace di arrivare. Ripeto, dipende solo da me”.

 

TOMMASO CHERUBINI

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI