Parma-Juve, Allegri: "Sapevamo che non era facile, il Parma è veloce. Ronaldo ha fatto una buona partita"

Parma-Juve, Allegri: “Sapevamo che non era facile, il Parma è veloce. Ronaldo ha fatto una buona partita”


Dopo la vittoria per 1 a 2 sul Parma della sua Juventus, Massimiliano Allegri ha rilasciato alcune dichiarazioni a microfoni di DAZN.

LA PARTITA

“I ragazzi sono stati molto bravi, storicamente qui contro il Parma è un campo molto difficile per la Juventus. Ci sono state due sconfitte, due pareggi e una vittoria, quindi bisognava affrontarla in un certo modo. Inoltre loro lottano per la permanenza in Serie A con buona qualità, ottima organizzazione e con velocità davanti. Col tempo abbiamo preso delle ripartenze importanti, nel secondo tempo abbiamo fatto meglio anche per quanto riguarda la fase difensiva. Loro sono un pochino calati ed è stata una vittoria meritata, ma nel primo tempo abbiamo rischiato parecchio”.

RONALDO BENE

“Nel calcio italiano ci sono difficoltà diverse. Però Ronaldo ha fatto una buona partita, si è messo a disposizione, poi è un momento, la palla rimbalza male o di testa la prendi e va fuori di poco rispetto al palo. Sono contento di quello che sta facendo e dopo la sosta sicuramente ci aiuterà a trovare una condizione migliore con più brillantezza. Da lì in poi inizia la vera stagione”. 

PRIMO TEMPO

“L’analisi del primo tempo è molto semplice, perché quando abbiamo portato la squadra avversaria vicino alla loro area ci siamo resi pericolosi e non abbiamo subito ripartenze. Quando invece sulla palla in uscita rigiocavamo veloce davanti loro ripartivano, dunque dovevamo avere maggior pazienza e giocarla meglio. Poi sapevamo che il Parma con Gervinho, Di Gaudio e Inglese è una squadra veloce, quindi sapevamo che potevamo trovare difficoltà”.

BERNARDESCHI IN CRESCITA

“Sta crescendo molto soprattutto a livello di mentalità. Ha capito dopo pochi mesi l’anno scorso che era arrivato alla Juventus, in una grande squadra, dove ogni pallone è importante e che pesa sul risultato. Cresciuto molto fisicamente e tecnicamente è importante per noi e per la nazionale italiana”.

MANDZUKIC

“Mario è un generoso, non me l’aspettavo così poiché dopo il Mondiale pensavo di ritrovarlo a ottobre. Invece si è presentato in condizione e sono contento per lui e la squadra. Dybala invece sta ritrovando la condizione, anche se ha giocato bene, ha tenuto palla ha preso fallo. Dovremo trovare la miglior condizione”.

SOSTA SERENA

“Poca vacanza per me poiché martedì abbiamo la riunione a Nyon, poi c’è ancora da lavorare per mettere benzina nelle gambe. I ragazzi mi hanno regalato una buona sosta fortunatamente”.

Loading...