#JCult, capitolo 2: "Gli stranieri che hanno reso grande la Juventus"

#JCult, capitolo 2: “Gli stranieri che hanno reso grande la Juventus”


Il secondo appuntamento con #JCult, la rubrica a tinte bianconere che, ogni settimana, vi porterà nei meandri della cultura che va a braccetto con la Juventus, prevede l’approfondimento de Gli stranieri che hanno reso grande la Juventus, libro di 162 pagine scritto dal 24enne giornalista Giovanni Di Renzo e pubblicato dalla casa editrice Urbone Publishing.

La pubblicazione si presenta sotto forma di maniacale analisi di numeri, statistiche e aneddoti di tutti i non italiani che, sino alla stagione 2015-2016, hanno sposato la causa juventina: non solo calciatori, dunque, visto che sono elencati e approfonditi anche gli allenatori e i presidenti. La lettura è scorrevole, i riferimenti sono chiari e puntuali, le tabelle sono “amiche” anche dell’occhio più stanco e diffidente.

11 GIUGNO 2017: SPAZIOJ INTERVISTA L’AUTORE

Poco più di un anno fa, infatti, la redazione di SpazioJ.it ha avuto il privilegio di condurre un’interessante chiacchierata con Giovanni Di Renzo, autore del libro che stiamo oggi presentando al pubblico bianconero. Il 24enne autore abruzzese ha chiarito i motivi che lo hanno portato a dedicarsi proprio a questo interessante (e, almeno un po’, estenuante) progetto: “In Serie A i giocatori italiani sono davvero pochi e lo stesso vale per la Juventus, dove un barlume di speranza di vedere calciatori italiani in campo rimane più che altro per la tradizione. Che lo si voglia o no, i calciatori stranieri attualmente sono quelli che fanno vendere le magliette, quelli che fanno notizia quando vengono acquistati e quelli che portano avanti il merchandising“.

E 14 mesi più tardi, viene spontaneo il riferimento – ancora un po’ stupito – a Cristiano Ronaldo

Leggendo la storia di leggende straniere che hanno vestito la maglia della Juventus, si può imparare molto riguardo il presente bianconero: capire veramente perché chi ha vestito questi colori non lo dimenticherà mai è il primo passo per unirsi alla grande famiglia juventina

I francesi (Pogba, Platini, Zidane) hanno impreziosito la Juventus, i tedeschi (Haller, Khedira) le hanno donato muscoli e concretezza. I brasiliani (Diego, Felipe Melo, “mezzo” Amauri) hanno talvolta fatto fatica, mentre gli argentini (Sivori, Tevez, Dybala, Higuain) hanno ballato e incantato come solo loro sanno fare.

La Juventus, la fidanzata d’Italia, colei che ha sempre avuto un occhio di riguardo per il marchio nazionale (sia dentro, con Combi-Rosetta-Caligaris, Del Piero, la BBC, che fuori, con la FIAT agli Agnelli), può vantare un numero esorbitante di calciatori (e non solo…) stranieri che le hanno donato prestigio nel mondo: eccezionale l’idea di Di Renzo di racchiuderli in un libro, in modo da offrire ad ogni tifoso e appassionato la possibilità di approfondire un argomento che, spesso, viene considerato secondario.

Loading...