Juventus, Marotta: "Non dobbiamo nasconderci, siamo tra i favoriti"

Juventus, Marotta: “Non dobbiamo nasconderci, siamo tra i favoriti. C’è amarezza perchè Ronaldo meritava il premio”


Le parole di Beppe Marotta a Sky

L’amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il sorteggio dei gironi della Champions League a Montecarlo. Ecco le sue parole:

“Il girone è abbordabile ma dipende tutto da noi. Dovremo avere la giusta determinazione e la giusta motivazione per affrontare gli avversari indipendentemente dal loro blasone. In questo torneo ogni partita è determinante, per cui dovremo essere sempre determinati e motivati”.

“Non dobbiamo nasconderci, siamo tra le squadre favorite. L’operazione che ha portato Ronaldo in bianconero è stata straordinaria, condotta in prima persona dal presidente Agnelli. Abbiamo aumentato il livello qualitativo della squadra in modo da raggiungere ciò che apparentemente sembra un sogno ma che speriamo diventi una grande realtà”.

“Per quanto riguarda la scelta di Ronaldo di non venire alla premiazione, posso dire che è stata una sua decisione. Noi dobbiamo e vogliamo rispettarla. C’è profonda amarezza, inoltre, per la decisione di non assegnargli il trofeo di miglior giocatore. Questo premio riguarda la Champions e non il Mondiale e quindi riteniamo che quel premio lo meritasse Ronaldo. Non tolgo nulla alla decisione della giuria di giornalisti e allenatori, dico solo che se io avessi dovuto votare avrei votato per Ronaldo”.

“Cristiano è un grande professionista, fa dell’allenamento un aspetto importante e sono certo che anche oggi ha continuato la sua preparazione in vista della partita di sabato a Parma. Il calcio resta comunque uno sport di squadra e l’importante è che la Juventus possa conquistare traguardi importantissimi da raggiungere con la fatica”.

Marco Baridon 

Loading...