LE PAGELLE/ Juve-Lazio: Pjanic di precisione, Mandzukic di prepotenza

LE PAGELLE/ Juve-Lazio: Pjanic di precisione, Mandzukic di prepotenza


PAGELLE JUVE LAZIO – Si torna a casa, finalmente. La Juventus è tornata allo Stadium, con la prima di Ronaldo e il ritorno ufficiale di Bonucci. A sfidarla, la Lazio di Simone Inzaghi. Nel primo tempo, apre le danze Miralem Pjanic con un destro al volo all’angolino. Nella ripresa, chiude i giochi Mario Mandzukic.

PAGELLE JUVE LAZIO

SZCZESNY 6 – Chiamato in causa pochissime volte, il portiere bianconero si mostra comunque sempre attento. Ottimo motivatore.

CANCELO 6,5 – Secondo match da titolare e prestazione in crescendo. Buono il via vai sulla sua fascia di competenza, propositivo in avanti e preciso nei rientri.

BONUCCI 6,5 – Il secondo “battesimo”. E basta poco per riconquistare gli applausi di quello che è tornato ad essere il suo pubblico.

CHIELLINI 6,5 – Il solito lottatore, leader e baluardo. Qualche chiusura decisiva e la squadra sulle spalle, oltre che sulla pelle.

ALEX SANDRO 5 – I fantasmi della scorsa stagione sembrano non essere stati definitivamente scacciati. Troppe distrazioni rischiose.

KHEDIRA 6 – Sfiora il gol nella prima parte della gara, per il resto gara sufficiente, senza particolari alti né bassi. (84’BENTANCUR – S.V.). 

PJANIC 7 – Coordinamento praticamente perfetto in occasione del gol: spalla sinistra che si abbassa e destro al volo all’angolino da applausi. (69′ EMRE CAN 6 – Pochi minuti a disposizione, ma intensi).

MATUIDI 7 – Instancabile. Le fatiche del Mondiale sembrano non averlo nemmeno sfiorato. Recupera tantissimi palloni e si muove sempre troppo bene.

BERNARDESCHI 6,5 – Partita da sottolineare, quella dell’attaccante bianconero. Molto propositivo e decisivo in occasione del gol di Pjanic. (60′ DOUGLAS COSTA 6 – Entra e porta il giusto movimento).

RONALDO 6,5 – Per il primo gol in bianconero, i tifosi dovranno ancora aspettare, ma oggi ci è andato veramente vicino…

MANDZUKIC 6,5 – Gara a fasi alterne, ma il gol nel finale chiude definitivamente una gara molto più che complessa.

ALLEGRI 6,5 – Panchina d’onore per la prima stagionale allo Stadium. Scelte coraggiose premiate, ancora una volta, con una bella vittoria.

Loading...