Rassegna stampa: Emre Can effetto bestiale, CR7 esordio ai raggi x, Berna sulla scia di Ronaldo

Rassegna stampa: Emre Can effetto bestiale, CR7 esordio ai raggi x, Berna sulla scia di Ronaldo


Buongiorno amici di SpazioJ e benvenuti al nostro appuntamento con la rassegna stampa, andiamo a scoprire le principali notizie riguardanti la Juventus presenti oggi sui principali quotidiani sportivi italiani.

Emre Can si prende la Juve

Il centrocampista tedesco di origini turche è stato un obiettivo lungamente inseguito dalla Juventus e finalmente portato a casa in questa sessione di calciomercato a costo zero da Marotta e Paratici.

Nella prima uscita stagionale al Bentegodi contro il Chievo sono Emre Can è partito dalla panchina, subentrando nel finale al posto di un Khedira apparso sottotono. Gli sono bastati 11 minuti però per far capire a tutti di che pasta è fatto, subito un bellissimo inserimento su una palla inattiva che gli ha permesso di sfiorare il gol con uno splendido colpo di testa sul primo palo, tutto ciò va aggiunto ad un grande impatto fisico che negli ultimi minuti della partita ha contribuito alla rimonta bianconera.

Daltronde è stato acquistato per un motivo ben preciso, raccogliere l’eredità di Sami Khedira, sicuramente una cosa non facile ma Emre Can già nella prima uscita stagionale ha dimostrato a tutti di che pasta è fatto.

Lente d’ingrandimento sull’esordio di CR7

Una buona prestazione quella della stella portoghese al suo esordio con la Juventus nel campionato italiano. In molti si aspettavano già a Verona il primo gol di Cristiano in maglia bianconera, ma se andiamo ad analizzare la sua partita capiamo che è stata pur senza gol davvero un ottima prestazione, condita da ottime giocate.

Cristiano è stato schierato come prima punta nel 4-2-3-1 di Massimiliano Allegri ma nonostante ciò ha svolto un ottimo lavoro per la squadra, condito da eccellenti movimenti che denotano dopo solo pochi giorni di lavoro con la Juventus un’ intesa che inizia a crescere con i suoi compagni.

In fase conclusiva è stato fermato solo da un eccellente Sorrentino che in almeno un paio di occasioni grazie ai suoi miracoli gli ha negato la gioia del suo primo gol in bianconero.

Bernardeschi in stile Cr7

Anche lui è un maniaco del fisico, e molto presto andrà ad abitare vicino a Cristiano Ronaldo.

Capisce in fretta tutto ciò che lo può aiutare a crescere. CR7, che tutti alla Continassa descrivono come un campione molto carismatico, sarà un esempio importante per tutti e a maggior ragione per uno come Federico. A tavola lo definiscono come un vero è proprio “maniaco”, ovvero pochi vizi e una grandissima attenzione alla cura del suo fisico, proprio come CR7.

Il 24 enne di Carrara è consapevole che dopo la prima stagione di ambientamento nel mondo bianconero quest’anno deve fare un salto di qualità.

Il suo inizio di campionato è stato sicuramente ottimo, infatti nell’esordio stagionale contro il Chievo Federico ha dimostrato tutte le sue qualità una volta entrato in campo al posto di Cuadrado.

Ha messo anche la ciliegina sulla rimonta della Juve segnando il gol allo scadere dell’importantissimo 2 a 3, consegnando di fatto i primi 3 punti della stagione alla squadra di Massimiliano Allegri.

 

 

Loading...