MLS All-Star-Juventus 1-1 (Finale 4-6 dcr): il resoconto

MLS All-Star-Juventus 1-1 (Finale 4-6 dcr): il resoconto


 

 

FORMAZIONI UFFICIALI

MLS All-Star(4-3-1-2): Guzan; Murillo, Long, Parkhurst, Calvo; Valeri, Piatti, Almiron; Giovinco; Wright-Phillips, Carlos Vela. All. Gerardo Martino

Juventus(4-3-3): Szczesny, Cancelo, Rugani, Barzagli, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Emre Can, Pereira, Favilli, Bernardeschi. All. Massimiliano Allegri

ARBITRO: Robert Sibiga

MARCATORI: 20′ Favilli (JUV), 25′ Martinez (MLS)

CASACCHE: Bianca per MLS, Verde per la Juventus

 

 

 

PRIMO TEMPO

Il primo pallone del match è per l’MLS All-Star. I primi cinque minuti sono interamente di marca americana, la Juventus aspetta gli All-Star, stando coperta in difesa. Per vedere il  primo tiro della Juve, bisogna aspettare il minuto numero 7’, conclusione del tutto sballata di Cancelo. Al minuto numero 9’, i bianconeri cercano di impensierire l’MLS in ripartenza, Bernardeschi, poi, non crea problemi a Guzan con un tiro a giro velleitario. La Juventus inizia a familiarizzare con la porta americana, il talento ex Fiorentina, si disfa di Ring e fa partire una saetta bloccata in due tempi dal portiere in maglia arancione. La prima grande emozione del match arriva dalla testa di Long al minuto 14’, il giocatore statunitense scheggia la traversa, sospiro di sollievo per Szczesny. Quando i minuti sul cronometro sono 20′, si sblocca il punteggio ad Atlanta, Pereira trova la testa di Favilli, con un’assistenza perfetta, l’italiano schiaccia alle spalle di Guzan, e segna il suo terzo goal in questa Tournèe. Dopo il goal la Juventus uscie dal guscio. Al minuto 25’ pareggia peró l’MLS All-Star con Martinez, ex Toro, su azione rocambolesca: prima Szczesny para magnificamente su Almiron, poi però la palla non esce, si addormentano  Barzagli e Alex Sandro, la sfera si impenna, sorvola tutta la linea di porta, arriva a Martinez che spinge dentro per il pari. Al minuto 31’ fa il suo ingresso Giovinco, che rileva Martinez, entrano anche Dos Santos per Adams, Davies per Calvo e Barco per Piatti . Con il giocatore del Toronto è tutta un’altra storia, l’italiano porta brillantezza ed estro a un reparto avanzato americano, già molto brillante. Al minuto 38′ Almiron mette il turbo, Giovinco fa da garante e apre un’autostrada, l’italiano riceve il pallone, di prima di sinistro suggerisce per Barco che in volèe lascia partire un destro che risalta i riflessi del portiere polacco bianconero, di seguito chiude Rugani. Primo tempo che termina senza recupero, risultato di 1-1 tra le due squadre.

SECONDO TEMPO

Numerosi i cambi in casa Juve, entrano: Perin, Benatia, De Sciglio, Leandro Fernades, Fagioli , Clemenza e Beltrame. Quest’ultimi rilevano: Szczesny, Barzagli, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Emre Can e Bernardeschi. Primo minuto e prima occasione per gli americani, il tiro di Zaibo si infrange sui guantoni di Perin , che subito si fa notare per la reattività. Dopo 14 minuti, dove non si vedono occasioni, Fagioli risveglia il match con un siluro che trova la respinta di pugno di Stephen, portiere neo entrato al posto di Guzan. Poco dopo, Luca Clemenza dimostra di essere in forma, fa partire un sinistro che trova la porta, para il portiere statunitense. Poche occasioni nei primi 25 minuti del secondo tempo. Al 71esimo Fagioli pensa alla conclusione, a suo malgrado ne esce una  traiettoria velleitaria, bloccata facilmente da Stephen. Al minuto 73’ esce Cancelo, autore di una partita dispendiosa e giocata egregiamente, entra Di Pardo, neo arrivo dalla squadra di Ferrara che partecipa alla Serie A. MLS che accelera e cerca il sorpasso negli ultimi 10 minuti dell’incontro, retroguardia della Zebra che resiste. Di Pardo vanifica una chiara occasione da goal, Stephen si supera, menomale per l’italiano che fosse in posizione di off-side. Poco dopo riesce a rimanere a galla la Juventus, provvidenziale la diagonale difensiva di Benatia, all’ 81esimo, dopo che Valeri era riuscito a superare Perin. Al minuto 83’ Leandro Fernandes tenta la giocata da distanza siderale, palla che fa la barba alla traversa e finisce sul fondo. Negli ultimi cinque minuti la Juventus paga la gioventù e poca esperienza in campo. Le sorti del match sono affidate a una punizione per l’MLS, si presentano sul punto di battuta, con il destro Quinteiro e con il Sinistro Yotun, proprio quest’ultimo si occupa della battuta, Perin controlla con lo sguardo la palla che si chiude sul fondo. Azioni da una parte e dall’altra: punizione per la Juventus, sul punto di battuta va Clemenza che al primo tiro trova la barriera, di controbalzo, sulla respinta corta del muro americano, scheggia il palo alla destra di Stephen. Dopo tre minuti di recupero terminana il match in pareggio. L’ “All-Star game” verrà deciso alla lotteria dei calci di rigore.

 

RIGORI (Finale 6-4 dcr)

 

Juventus

Fagioli  V

Beltrame  V

Castanos  V

Fernandes  V

De Sciglio V

 

MLS All-Star

Zozi  V

Yotun  V

Valeri  V

Wright Phillips  X

 

Di Francesco Rossi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl