Buffon - Psg: "Sono estremamente eccitato per questa nuova avventura"

Buffon – Psg: “Sono estremamente eccitato per questa nuova avventura”


Nuova avventura per Buffon tra le fila del Psg, da cui è arrivata la chiamata quasi come un fulmine a ciel sereno. Nel primo pomeriggio il portiere italiano si è presentato ai nuovi tifosi al Parco dei Principi. Innumerevole la folla accorsa per accogliere in classe 78′ che si è detto eccitato, per la nuova avventura.

Primo allenamento già effettuato per Gianluigi Buffon , che si presenta nel club parigino dopo 17 anni passati in maglia bianconera. L’ex Juventus ha svelato tutte le proprie sensazioni all’inizio della nuova avventura in Ligue 1 con il PSG .

Nessun rancore nei confronti della Juventus. “Devo ringraziare Agnelli per l’onestà, la franchezza. Abbiamo capito che era la cosa giusta fare, bisognava solamente seguire la logica. E’ stato bellissimo lasciare in questo modo. La Juve ti ha proposto di restare da calciatore? Sì, il presidente mi aveva detto che se desideravo restare per 1-2 anni avrei potuto farlo sapere. Ma dopo 7 anni di Juventus con dei titoli ho troppo orgoglio per poter creare dei problemi, per questo la cosa giusta era smettere di giocare se non fosse arrivato il PSG“.

Gli farebbe molto piacere l’arrivo di Ronaldo alla Juventus: “Cristiano Ronaldo alla Juventus? Non mi darebbe fastidio, mi dà fastidio il goal che mi ha fatto in finale e quello che ha fatto l’anno scorso. E’ il miglior spot per il calcio italiano, la conferma di quanto la Juventus come società siano sempre al passo coi tempi ed alcune volte li precedono pure. Il tifoso juventino finchè ci saranno loro potrà dormire sogni tranquilli, sono dei professionisti di una capacità incredibile. Mi farebbe felice vedere Ronaldo alla Juventus perchè il popolo juventino avrà così nuovi sogni da poter coltivare“.

Infine gli viene chiesto come vivrebbe una eventuale finale di Champions League PSG-Juventus: “Finale PSG-Juventus sogno? Beh, sai come ti ho detto prima la vita è veramente bizzarra. Mi auguro che la vita mi possa preservare da certe sfide, mi dispiacerebbe tanto vincerla ma anche perderla ovviamente. Tutte le altre fasi andrebbero bene, ma la finale sarebbe troppo. Vivo di sogni, il sogno è saper far le cose come penso di saper fare, sono venuto a 40 anni qui perchè ho la convinzione di poter lasciare il segno. Finchè avrò questo tipo di approccio e risposte fisiche sul campo andrò avanti“.

Intervenuto in conferenza stampa, il portiere italiano: “Sono estremamente eccitato per questa nuova avventura, che mi dà una particolare energia . Sono qui per l’entusiasmo della gente, per l’ambiente e la magia di Parigi. Sono felice di essere qui, il presidente mi ha voluto fortemente, stavo già pianificando il mio futuro ma è stata una sorpresa di inizio maggio , sentivo di avere qualcosa di importante da dare, io mi voglio misurare sempre con qualcosa di nuovo” .

Buffon arriva al PSG senza la garanzia di essere titolare: ” Sono sempre stato titolare e mai nessuno mi aveva dato garanzie a priori, me lo sono sempre conquistato sul campo. Sto bene fisicamente e mentalmente, io darò tutto per far rendere al massimo i miei compagni. Voglio dimostrare di essere ancora un grande portiere e sono sicuro che lo farò . Quanto ancora giocherò? Fino a quest’anno giocavo anche in Nazionale, quindi ero competitivo ai massimi livelli, voglio giocare fin quando starò bene e fin quando potrò dimostrare di essere fra i migliori”.

La Champions è ovviamente l’obiettivo più grande anche in casa PSG : ” La inseguo da molto come il PSG, ma non è un’ossessione . Qui credo di poter crescere io e credo che il club possa migliorare ancora un po’ per ambire a traguardi più importanti. Quando inizia la stagione però non puoi pensare di racchiudere tutto nell’obiettivo Champions, sarebbe da pazzi. Squalifica UEFA? Per me non ha pesato nella scelta, dovreste chiedere alla società. Rispetto la decisione della UEFA, la rabbia del post partita è passata “.

Sulla scelta di Parigi hanno influito anche le parole di Matuidi : “Quando ha saputo di questa possibilità mi ha incitato, mi ha detto che mi sarei trovato benissimo. Neymar ? Dopo la delusione mondiale tornerà con più rabbia e desiderio di rivincita”.

Buffon è affascinato anche dal campionato francese : ” Negli ultimi tre anni il PSG è la squadra che ho seguito di più, mi incuriosiva per il grande talento, ma non è mai riuscito a fare l’ultimissimo salto. Ci vuole tempo, il PSG si è affacciato nell’elite del calcio da pochi anni. La Ligue 1? Grazie agli investimenti del PSG sta diventando un campionato molto seguito e molto interessante. Poi ci sono squadre di grande tradizione come Bordeaux, Marsiglia, Saint-Etienne e Lione, sarà bello giocare in certi stadi”.

 

Di Francesco Rossi

Loading...