Cosa manca al centrocampo bianconero? I nomi più caldi per il mercato delle zebre

Cosa manca al centrocampo bianconero? I nomi più caldi per il mercato delle zebre


Dopo la fumata bianca per Emre Can che domani mattina sarà al J Medical per le visite mediche di rito, con annessa la susseguente firma, la Juventus si interroga su chi possa essere il prossimo acquisto per il centrocampo, pensando anche però al mercato in uscita. Con Marchisio indeciso sul seguire la  rotta Usa o Cina, i Bianconeri cercano di tutelarsi riguardo a Pjanic, accostato nelle ultime ore al Barcellona. Permanenza sicura per Khedira alla corta di Allegri per la prossima stagione. Probabile riconferma per il giovanissimo Bentancur che dopo aver evidenziato delle lacune ad inizia stagione, viziate dall’inesperienza, ha preso le redini del centrocampo uruguayano a Russia 2018 e, per adesso, sta operando con grande maestria. Il sogno è Sergej Milinkovic Savic della Lazio, valutato oltre 150 milioni dal presidente Lotito. Sempre nella Capitale, oltre al serbo la Juventus è propensa a trattare per Lorenzo Pellegrini, lanciato da Eusebio Di Francesco con la casacca giallorossa, accostato più volte alle zebre, con una clausola rescissoria che si aggira intorno ai 30 milioni. Nell’ultimo frangente di mercato è uscito il nome di Moussa Dembélé, gioiello da 30 milioni, in forza agli Spurs. Restando in Inghilterra, a Londra, si fa il nome del nazionale gallese, Aaron Ramsey, valutato 40 milioni dai Gunners. Dalla Francia sirene di mercato per Adrien Rabiot, il centrocampista francese, è ormai dato vicino alla casacca bianconera da tre primavere, in scadenza nel 2019, il presidente Al-Khelaïfi sta cercando di convincerlo a restare al Parco dei Principi, Juventus alla finestra.

 

Di Francesco Rossi