Inter-Juve Primavera 1-0, le pagelle. Di Pardo e Vogliacco disattenti, Fernandes il migliore

Inter-Juve Primavera 1-0, le pagelle. Di Pardo e Vogliacco disattenti, Fernandes il migliore


La Juventus Primavera abbandona il sogno scudetto. A Sassuolo la spunta l’Inter grazie alla rete decisiva su azione d’angolo di Zaniolo. Campionato concluso comunque a testa alta tra le migliori quattro squadre d’Italia.

LE PAGELLE

Del Favero 5 – Non festeggia i vent’anni compiuti ieri con una prestazione delle sue. Rischia la frittata nel primo tempo mancando il controllo a due passi dalla linea di porta; sarebbe probabilmente potuto uscire in presa alta in occasione del gol.

Vogliacco 5 – Un po’ in apnea nelle giocate pericolose dell’inter. Fatica a infondere sicurezza nel reparto e viene sorpreso dal taglio di Zaniolo in occasione del gol.

Serrao 6 – Nel primo tempo equilibrato non sfigura, anzi. Regge bene l’urto con Colidio e imposta con ordine l’azione dalle retrovie. Non ha colpe sulla rete nerazzurra (dal 67° Capellini 5,5 – Peccato per quell’occasione non concretizzata).

Zanandrea 6 – Si fa trovare in posizione ottimale per offrire un’uscita dal basso alla squadra. Gli attaccanti nerazzurri sono avversari ostici che, in un modo o nell’altro, riesce parzialmente a neutralizzare.

Di Pardo 5 – Mette tanta corsa a disposizione dei compagni. Sala però è un avversario tosto e soffre la spinta dell’esterno nerazzurro. Perde la marcatura di Zaniolo che regala la qualificazione all’Inter.

Portanova 5,5 – Considerando il grande talento che ha a disposizione ci si aspetta molto di più da lui. Manca lo spunto decisivo (dal 77° Montaperto s.v.).

Fernandes 6,5 – Il migliore dei suoi. Una bella scoperta in questa seconda parte di stagione. Anche oggi lega il gioco e amministra la manovra con ordine e qualità. Attento anche in fase di rottura.

Merio 6 – Toccava a lui sostituire Nicolussi Caviglia nel centrocampo bianconero. Mette a disposizione la solita generosità cercando talvolta l’inserimento alle spalle della linea difensiva (dal 68° Morachioli 5,5 – In altre occasioni il suo ingresso ha spaccato in due la partita, oggi non gli riesce).

Tripaldelli 6 – Ci ha abituati a prestazioni nettamente superiori. È sempre stato il maggiore punto di sfogo per l’attacco della sua Juve. Attento difensivamente, ben limitato quando ha il pallone tra i piedi.

Jakupovic 6 – La chance più importante capita sui suoi piedi con una punizione dalla distanza a inizio gara. Anche lui fatica a trovare spazio fra le linee a causa dell’ottima marcatura interista.

Olivieri 5,5 – Si sbatte a destra e sinistra alla ricerca di palloni giocabili. Ha pochissime occasioni per far male alla difesa nerazzurra e anche da posizioni non ottimali. Mezzo punto in meno per l’espulsione nel finale.

Dal Canto 6 – Manda Del Sole in tribuna preferendo Vogliacco e Jakupovic come fuoriquota, nella ripresa sarebbe servita la verve del funambolo ex Pescara. Ma con il senno di poi siamo tutti più bravi. La superiorità tecnica nerazzurra è fuori discussione, serviva la partita perfetta per accedere alla finale. Non è riuscita.

L’AVVERSARIO

Inter: Pissardo 6,5; Lombardoni 7, Nolan 6, Bettella 6,5; Valietti 6, Emmers 7 (dal 82° Gavioli s.v.), Pompetti 6,5, Zaniolo 7,5, Sala 6,5; Belkheir 5 (dal 46° Rover 6), Colidio 6.

Loading...