Douglas Costa, la vera marcia in più della Juventus