Han, che si fa? Adesso Giulini ha cambiato idea…

Han sta bene. Ed è un giocatore molto, ma molto dotato. Diego Lopez non poteva non accorgersene, e non poteva non dargli quel posticino lì, quello così agognato da tutte le mezze punte in rosa. Quello vicino a Pavoletti, ecco. Che il nord coreano ha fatto suo come si fa propri l’uovo la domenica di Pasqua. E la Juve? Resta il sogno, ma non così vicino come si pensa.

Z-HAN ZAN ZAN

Han mentito? Macché. Solo che, gioco di parole orribile a parte, la situazione per l’attaccante è radicalmente cambiata: se prima poteva essere pregiata merce di scambio, ora è un giocatore fondamentale per gli schemi sardi. Dunque, cosata di più. Un po’ di più.

Il presidente Giulini, per intenderci, è subito diventato primo fan del giocatore: se lo coccola e vorrebbe anche rinnovargli il contratto presto, prestissimo. Se a gennaio si parlava di una cifra vicina ai 10 milioni, oggi la questione si pone con ben altri numeri: il motivo è anche un altro, ossia la concorrenza.

L’HAN CHIESTO

In Premier non aspettavano altro: un gran giocatore che possa unire la Corea sotto un unico mercato. Sia chiaro: fosse un giocatore poco valido, non avrebbe tutto questo appeal. Il tratto stratosferico dell’attaccante è che fa bene sotto qualsiasi aspetto: portafogli o campo, davvero cambia poco. La Juve ci ha visto lungo, prenotandolo. Ma il Tottenham qualche telefonata l’ha fatta zona Sardegna Arena.

Dunque, cosa c’è da aspettare? Solo un po’ di tempo. E poi di conoscere la reale valutazione del giocatore: la farà Giulini, non dimenticando però la parola presa e promessa con la Juventus. Han parlato chiaro, ecco. E Han chiuso. Più o meno.

crico

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy