RASSEGNA STAMPA - Verso Juve-Atalanta: pronti dei ritorni. TS: "Più plusvalenze per rimanere al top"

RASSEGNA STAMPA – Verso Juve-Atalanta: pronti dei ritorni. TS: “Più plusvalenze per rimanere al top”


Oggi, alle 18, la Juventus avrà la possibilità di consolidare il primato: si recupera la partita contro l’Atalanta, rinviata per neve due settimane fa. Il +4 è a portata di mano, quindi la sfida contro i nerazzurri bergamaschi diventa davvero fondamentale.

Verso Juve-Atalanta: dubbio modulo, ma ci sono dei ritorni

GazzettaCorriere dello Sport ipotizzano un 4-3-3, mentre Tuttosport va sul più classico 4-2-3-1. Tornerà Buffon, mentre in difesa tre posti sembrano certi: Benatia, Chiellini e Asamoah. Ballottaggio sulla destra tra De Sciglio Lichtsteiner, con lo svizzero che potrebbe far rifiatare l’italiano.

A centrocampo, se si giocasse a tre, dovremmo vedere KhediraPjanicMatuidi, con il bosniaco e il francese favoriti in un eventuale schieramento a due. Potrebbe riposare Gonzalo Higuain, che lascerebbe il campo a Douglas CostaDybalaMandzukic.

Quello che è certo, insomma, è che la Juventus cambierà ancora. Come scrive Tuttosport, l’ennesima dimostrazione che Allegri “non ha eguali tra i colleghi quando si parla di gestione”.

“Esistono due Juventus”, sintetizza il quotidiano piemontese: “l’alternanza tra i pali di Buffon e Szczesny è in qualche modo la cartolina di questa ideologia”.

Sul fronte avversario, mancherà Papu Gomez: “la panchina è certa”, scrive Tuttosport, “per un problema muscolare”. “In dubbio per la partita ci sono anche Caldara, Rizzo e Bastoni. In attacco la coppia anti-Juve sarà Ilicic e Petagna.

Torna Mire (e punta l’Atalanta)

Una delle notizie in vista del pomeriggio, sicuramente, è il rientro di Miralem Pjanic, a riposo contro l’Udinese. Come ricorda la Gazzetta, inoltre, quando vede l’Atalanta s’accende:

“ha segnato alla Dea, sua vittima preferita assieme al Torino, due volte in giallorosso (una su punizione) e due volte in bianconero (sempre su rigore,sempre in Coppa Italia)”.

Nonostante tutto, e nonostante l’abilità di Mire sui calci piazzati, “non è in discussione la gerarchia dei rigoristi. Max lo ha ribadito: li tira Dybala, anche se Pjanic non li sbaglia mai”.

Hector Bellerín, tra sogno e realtà?

Non solo Atalanta, ma anche calciomercato sui quotidiani di stamattina: la Juventus continua a guardare a Hector Bellerín, terzino dell’Arsenal.

Secondo Tuttosport, la richiesta è di 56 milioni, ma Marotta punta a uno “sconto”. L’Arsenal si prepara a una rifondazione, dopo una stagione deludente, e lo spagnolo sarebbe uno dei sacrificabili.

Le indiscrezioni parlano di un Bellerín disposto a partire, anche perché le pretendenti non mancano. Il Barcellona, pare, si sia ritirato dalla corsa, per dare fiducia a Nelson Semedo. Ma rimane il Manchester City, con Guardiola suo grande estimatore.

Più plusvalenze per rimanere al top

Per concludere, Tuttosport apre un interessante scorcio economico: secondo gli analisti di Banca Imi, “per restare nella top ten della Money League (la tradizionale classifica dei ricavi dei club europei stilata da Deloitte) la Juventus deve realizzare plusvalenze importanti ogni anno”.

“Per controbilanciare i minori introiti dal market pool e, in futuro, dai diritti tv la Juventus ha intensificato la politica delle plusvalenze nel mercato invernale, sfruttando l’ampio parco giovani. A gennaio le cessioni hanno generato plusvalenze nette per 18,2 milioni che, unite a quelle estive, portano il totale a 92,25 milioni”.

“Per quanto riguarda invece i dati, sono state riviste le stime per questa e la prossima stagione, al rialzo per quanto riguarda i ricavi. Per l’esercizio in corso, Banca Imi si attende ricavi per 457 milioni di euro e un risultato netto negativo per 16,8 milioni di euro (contro l’iniziale stima di un rosso di 37,5 milioni di euro). Per il 2018-2019, il fatturato stimato è pari a 478 milioni e un risultato netto positivo per 0,6 milioni.