Siam venuti fin qui, per vedere segnare Higuain

Siam venuti fin qui, per vedere segnare Higuain


63 gol segnati finora con la maglia bianconera da quando, in quel 26 luglio 2016, avresti scritto la storia di due club contemporaneamente. Da una città saresti andato via con tutti i disonori possibili e immaginabili, facendo dimenticare ai tuoi ex tifosi l’amore che avevano provato per te fino a quel giorno. Lo chiamano tradimento: quando il cuore viene toccato non si ha più scampo, i sentimenti provati alimentano il sangue caldo e l’anima si brucia, radendo al suolo i migliori ricordi insieme. Nell’altra città invece, saresti diventato un idolo a metà: sei destinato a segnare ogni volta e potrebbe non bastare. Quei 90 milioni spesi in quella folle estate ancora non sono stati digeriti da tutti, juventini e napoletani compresi.

Segni un paio di gol contro il Tottenham ma sbagli un rigore che poteva essere dannatamente importante, visto poi come la Juve si è lasciata rimontare. Fortuna che hai segnato anche al ritorno, dando il via a quei cinque minuti che hanno fatto impazzire di gioia per poi far soffrire una infinita ventina di minuti al limite del sostenibile. Quella distorsione contro il Torino sembrava un problema, ma in fondo hai saltato solo due incontri. Oggi rientravi a giocare in campionato dopo la grande prestazione di Wembley. E cosa mi combini?

Un altro rigore sbagliato. Questa volta non fregherà a nessuno visto che l’Udinese si è rivelata poca roba e che Dybala non si ferma più. Dybala-Higuain: se uno fa sfracelli l’altro lavora nell’ombra. Solo un disattento non avrà notato quanta tecnica e forza c’è nell’assist che il Pipita serve alla Joya per il secondo gol bianconero. Si ritorna al discorso che vede uno segnare e l’altro giocare nell’oscurità. Tutto ciò che basta per arrivare ad un’altra vittoria.

Non è facile vederti sostituito. Non era per niente banale l’acclamazione del pubblico. Quel classico “Siam venuti fin qui per vedere segnare Higuain” riecheggia nello Stadium come un vanto che ti entra nelle vene. Goditelo Pipa: il pubblico bianconero sarà sempre lì per te.