Juventus, quanti sorrisi: la settimana (da Dio) di Paulo Dybala