Primavera, trasferta di Firenze amara: i viola vincono 2-0

La trasferta di Firenze per ripartire. Questo il diktat della Juventus Primavera di Dal Canto dopo la sconfitta col Napoli e il pareggio contro il fanalino di coda Lazio. Partita ostica e complicata ancora di più dalle assenze di Tripaldelli (squalifica) e Olivieri (infortunio).

LA FORMAZIONE

Qualche cambio obbligato per Alessandro Dal Canto che deve sopperire alle assenze succitate. Davanti a Loria, si rivede Meneghini sulla destra cono Anzolin terzino di sinistra, in mezzo Capellini e Zanandrea; a centrocampo torna Nicolussi Caviglia al fianco di Fernandes e capitan Muratore; davanti, ai lati dell’unica punta Jakupovic, spazio a Del Sole e Portanova

PRIMO TEMPO

La Fiorentina entra in campo aggressiva mettendo in mostra una grandissima voglia di portare a casa il risultato sin dalle prime battute di gioco. Pericoloso Gori dopo 300 secondi mandando il pallone alto sopra la traversa da buona posizione.
Al quarto d’ora velleitaria conclusione di Muratore da fuori area che non impensierisce minimamente Cerofolini. Al 22° i padroni di casa si portano in vantaggio con Pinto che svetta di testa e batte Loria: gol che il centrale viola dedica alla scomparsa di Davide Astori.
Tre minuti più tardi arriva il raddoppio viola con Gori che trafigge l’estremo difensore bianconero con un sinistro potentissimo sotto la traversa.
Juventus che non riesce a reagire in alcun modo al micidiale doppio schiaffo della Fiorentina. La prima frazione si chiude con un colpo di testa in tuffo di Gori che sfiora il 3-0.

SECONDO TEMPO

La ripresa comincia con gli stessi ventidue in campo e con i bianconeri che impegnano per la prima volta il portiere viola. Leandro Fernandes lascia partire un sinistro insidioso sul quale è splendida la risposta di Cerofolini in tuffo.
Dopo quindici minuti del secondo tempo Dal Canto effettua una doppia sostituzione: entrano Montaperto e Morachioli al posto di Nicolussi Caviglia e Portanova. La sostanza però cambia poco perché sono i padroni di casa a rendersi ancora pericolosi con Sottil che impegna Loria: bravo il portiere della Juve a distendersi sulla sinistra.
Il tecnico juventino tenta il tutto per tutto inserendo Kulenovic al posto di Del Sole e aumentando il peso offensivo.
La squadra di Firenze sfiora nuovamente il tris con Diakhate che direttamente su calcio di punizione colpisce la traversa.

Un solo punto nelle ultime tre partite per una Juventus Primavera che rivede gli spettri di inizio stagione.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy