Armi fantastiche e come giocarle

Armi fantastiche e come giocarle


Il martedì di vigilia di Champions è sempre un martedì di ipotesi. Di moduli, di formazioni, di interpreti e di attori protagonisti. Il martedì di vigilia di Champions è sempre un martedì di adrenalina, di carica che piano piano sale per raggiungere l’apice nell’attimo esatto in cui l’arbitro avvicina il fischietto alla bocca per dare il via all’ennesimo spettacolo.

GIOCARE BENE LE PROPRIE ARMI

Questo martedì di vigilia di Champions ha un sapore un po’ più deciso. Non è come tutti gli altri, vista l’importanza, visto l’obiettivo. La Juventus si appresta a sfidare il Tottenham nel suo regno, in una gara che definire complicata sarebbe veramente riduttivo. Ma ognuno ha le sue armi. Basta tirarle fuori al momento giusto e giocarle bene. E l’arma più pertinente, in questo caso, potrà essere la velocità di Douglas Costa e di Paulo Dybala. Con gli spazi che il gioco tipico del Tottenham lascerà, sarà fondamentale puntare sulle ripartenze e, appunto, sulla velocità dei due fantasisti bianconeri.

Possono essere devastanti, lo sono già stati e il gol letteralmente confezionato contro il Napoli ne è la prova: Costa recupera palla, venti metri palla al piede, passaggio filtrante per Dybala e assist al bacio per Higuain che non sbaglia.

Ecco, le armi fantastiche da dover giocare sono proprio queste. Perché Wembley sarà un inferno, ma la Juventus ha abbastanza fuochi dalla sua parte.