RASSEGNA STAMPA - Tegola Mandzukic! È "SCU-Day": anche la Serie A va al voto

RASSEGNA STAMPA – Tegola Mandzukic! È “SCU-Day”: anche la Serie A va al voto


RASSEGNA STAMPA: le notizie dai principali quotidiani – In un weekend cruciale per le sorti del nostro Paese (domani, domenica 4 marzo, i cittadini sono chiamati alle urne per le elezioni politiche), anche il massimo campionato italiano di calcio conoscerà un suo importante snodo. Si sfidano, infatti, le prime 8 della classifica, ma occhio anche agli scontri salvezza. E la tegola Mandzukic sveglia i tifosi della Juve con l’amaro in bocca…

ITALIANI, CHI VOTATE? LA MAGGIORANZA DICE… NAPOLI

I 26 “elettori” scelti da La Gazzetta dello Sport hanno pochi dubbi: lo scudetto sarà azzurro, con una maggioranza sorprendentemente schiacciante (19 a 7: soltanto gli juventini credono nella squadra bianconera). La rosea si è anche divertita a creare dei fac-simile di eventuali partiti con cui le squadre di Serie A si presentano alle urne: per fare un esempio, quello dei bianconeri prevede un cerchio giallo con all’interno lo scudetto e lo slogan “Campioni d’Italia”.

Lazio, terza, contro Juventus, seconda; Napoli, primo, contro la Roma quinta; l’Inter, quarta, sfida il Milan per un vero derby da Champions; chiudono il quadro Atalanta e Sampdoria, ottava contro settima. E, in coda, Benevento – Verona è una gara thriller.

IMMOBILE E DYBALA: SONO LE ELEZIONI DEL GOL

Ancora la Gazzetta offre uno spunto interessante tra due maestri della rete. Immobile, capocannoniere della Serie A con 23 gol, sfida quel Dybala che, all’andata, sbagliò il rigore del 2-2. Lo stesso Paulo, però, in Supercoppa realizzò una doppietta che diede speranza (vana) alla Juventus; ma Ciro, ex bianconero, di doppiette alla Juve ne ha già realizzate due quest’anno…

La Joya agirà da falso nueve, con ai lati Alex Sandro e Douglas Costa: Mandzukic, infatti, per un lieve problema muscolare dovrebbe partire dalla panchina, soprattutto per essere al meglio a Wembley, dove non è detto ci sarà Higuain.

Altro giro, altro confronto: stavolta tra le “menti” delle due squadre, vale a dire Lucas Leiva e Pjanic. Se il dato sui passaggi completati a partita depone, senza troppe sorprese, in favore del bosniaco (66 a 55), stupisce la maggior propensione di quest’ultimo a recuperare palloni: 7,7 in media, contro i 7 del brasiliano.

ALLEGRI TUONA: “MAI PIÙ POLLI

La Juventus, quest’anno, ha già perso due volte contro la Lazio. E Inzaghi sogna, a ragion veduta, il terzo sgambetto, che avrebbe del clamoroso. Allegri fiuta il pericolo, non pensa ad altro che ai biancocelesti e mette in guardia i suoi: Tuttosport riporta le sue dichiarazioni di ieri, dando risalto all’avviso “Mai più polli…” ripetuto dal tecnico in conferenza stampa.

Il quotidiano sportivo torinese, poi, presenta una bella intervista emozionale all’ex di giornata, Martin Caceres, che quest’anno ha già segnato ai bianconeri, ma con la maglia dell’Hellas. “Juve, sei anni stupendi, ma sogno la Champions: e non c’è due senza tre…“: anche l’uruguagio, dunque, sogna la piccola impresa che potrebbe dare punti importanti ai biancocelesti per consolidare il terzo posto e, al contrario, toglierne alcuni ai bianconeri.

Focus, infine, sui tifosi bianconeri che abitano nella capitale: a Roma, infatti, per una volta ci si sente in minoranza. I tifosi della Juventus, abituati a sostenere la più forte, nella città eterna si vedono costretti a stare dalla parte del più debole. Ma anche questo è amore.

MAI COSÌ BELLO“: È IL SABATO CHE DECIDE IL CAMPIONATO?

Anche il Corriere dello Sport si schiera dalla parte dello spettacolo e dell’importanza di tale weekend. Il quotidiano romano incita tifosi e appassionati a godersi appieno un sabato, in particolare, che potrebbe dire tanto sulla questione scudetto.

Il Napoli ci crede, la Juventus fa la conta degli infortunati ma vuol rimanere sempre lì, tenace e temprata a suo modo. Ma è evidente: sarà un sabato da leccarsi i baffi.