La Juve multa Fernandes. Lui si scusa: “Gesto di reazione contro insulti razzisti e a mia mamma”

Il Derby Primavera vinto dalla Juventus grazie a una prodezza all’ultimo minuto di Jakupovic è stato un po’ macchiato dal gestaccio di Leandro Fernandes, altro volto nuovo della formazione di Alessandro Dal Canto, il, quale, durante l’esultanza, ha rivolto il dito medio ai tifosi del Torino.

MULTA

La Juventus non ci ha pensato su due volte ed ha multato il calciatore, reo di aver avuto un comportamento poco consono alla Juventus e di essere caduto in provocazione. Storicamente, con la maglia bianconera, comportamenti del genere non sono accettati.

LE SCUSE

Ci sono poche attenuanti per un gesto del genere, ma c’è da dire che i tifosi del Torino arrivati per il Derby non sono di certi esenti da colpe. Per tutta la partita, infatti, hanno insultato anche in maniera razzista Fernandes e altri calciatori della squadra bianconera, arrivando anche a sputare in occasione del gol annullato nel primo tempo e quello decisivo a tempo quasi scaduto. Sono arrivate, tramite Instagram, le scuse del ragazzo, che ha spiegato la situazione.

“Mi scuso per il mio gesto non volevo offendere il pubblico e tanto meno i tifosi del torino. E’ stata un gesto di reazione agli insulti razzisti e alle offese contro mia madre che alcune persone mi hanno rivolto per tutta la partita” – le parole di Fernandes, che poi aggiunge: “Ho sbagliato e devo imparare per il futuro a controllarmi anche se a volte e’ difficile restare passivi e bisogna comunque combattere il razzismo insieme.”.

Niente da dire ulteriormente. Comportamento sbagliato da parte del ragazzo, ma becero da parte di una tifoseria che assiste a un match tra ragazzi under 19.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy