RElive - Juve-Tottenham, la conferenza stampa - Kane: "Chiellini è eccezionale". Pochettino: "Aspiriamo a diventare come la Juve"

RElive – Juve-Tottenham, la conferenza stampa – Kane: “Chiellini è eccezionale”. Pochettino: “Aspiriamo a diventare come la Juve”


Dalla sala stampa dell’Allianz Stadium, il giocatore del tottenam Harry Kane e il suo allenatore, Mauricio Pochettino, sono pronti per la conferenza stampa in vista di Juventus-Tottenham.

A cominciare la conferenza è Harry Kane:

GRANDE ENTUSIASMO

“Siamo sicuramente molto eccitati ed entusiasti. Sarà una partita grandiosa e vogliamo essere coinvolti in questo tipo di partite. Abbiamo giocato delle partite molto dure nelle ultime settimane e abbiamo fatto bene, quindi adesso vogliamo andare avanti e non vediamo l’ora di giocare e speriamo di arrivare con una prestazione ancora migliore”.

TROVARSI CONTRO CHIELLINI

“Chiellini è sicuramente un difensore  eccezionale. Quella è stata la mia parima partita con l’Inghilterra e lui nei primi cinque minuti fece quell’intervento sicuramente duro. Mi diede il benvenuto nel calcio internazionale. Sappiamo che Chiellini è un giocatore eccezionale, che gioca davanti a un ottimo portiere e con una squadra strepitosa. Non vedo l’ora di raccogliere questa sfida e giocare domani”.

IL MOMENTO DI FORMA

“La partita di domani è un motivo per continuare a fare bene. Siamo riusciti a non prendere gol ultimamente e abbiamo segnato moltissimo. Sarà un test fondamentale. Questa è una delle migliori squadre, con la miglior difesa e quindi non vedo l’ora di affrontare questa grande sfida”.

TOTTI

“Trascorrere la tua carriera in un solo club è un successo grandioso secondo me. Lui ha fatto quello che voleva ed è sicuramente un ottimo attaccante che ha ottenuto tanto nella sua carriera. Ha avuto una carriera eccezionale, e magari un giorno potrò dire lo stesso”.

LE PAROLE DI KHEDIRA

“Mi da’ molta fiducia il suo commento. Quando qualcuno mi dice qualcosa di così positivo cerco di accogliere tali affermazioni come una spinta a fare sempre meglio. Cerco però di rimanere umile, soprattutto quando a parlare sono i miei avversari. Ho preso le sue parole in maniera molto positiva”.

CONTRO IL REAL

“La vittoria contro il Real ci ha dato tanto. In pochi ci credevano, eppure ci siamo qualificati al primo posto nel girone. Rimaniamo rispettosi nei confronti della Juve, noi dobbiamo credere in noi perché sarà una partita dura. Speriamo di reagire nel modo giusto”.

LA DIFFERENZA CON L’ANNO SCORSO E LA CHAMPIONS

“Le differenze tra la Premier stanno sicuramente nella differenza dei club. Cambiano i ritmi di gioco, gli arbitri. Siamo sempre sul campo da calcio però, quindi affronteremo ogni partita nello stesso modo. L’anno scorso non è stata una grande stagione ma siamo emersi come gruppo, abbiamo dato il nostro meglio soprattutto con le grandi squadre. Questo ci ha dato fiducia e ci ha fatto arrivare dove siamo oggi”.

La parola passa a Pochettino:

GLI ASSENTI

“Abbiamo portato quasi tutta la rosa poiché speravamo di averli tutti in forma, dunque vedremo tra poco quali saranno quelli utilizzati”.

ALDERWEIRELD

“Voi sapete bene come lavoriamo e cosa pensiamo. Dopo tre mesi e mezzo Toby ha avuto questo infortunio e stiamo tentando di dargli il nostro sostegno. Ha 28 anni  e spero possa tornare al meglio. Lui non deve far altro che tenere duro e impegnarsi al massimo. Chiunque vorrebbe giocare gare come queste e so che è difficile accettarlo ma so anche che ci sono opportunità per il futuro. Non si può rischiare”.

 

LO STESSO LIVELLO?

“Penso che la Juventus sia una squadra eccezionale, non possiamo fare dei confronti a causa della sua storia vincente. Nelle ultime tre stagioni è riuscita a disputare due finali di Champions, noi siamo una squadra giovane e stiamo ancora costruendo. Stiamo costruendo nuovi impianti di formazione e allenamento, dunque è impossibile fare un confronto. Il nostro sogno è di raggiungere lo stesso livello della Juventus e domani daremo il massimo. Sono molto felice di essere qui per la prima volta dopo quasi cinque anni. Ho sempre sentito parlare di Torino e del Piemonte, e della piccola città da dove ho le mie origini. Adesso la mia priorità è la partita di domani, così da essere competitivi al massimo”.

ASSENZE BIANCONERE

“Io penso che la Juventus è una società di primo livello. Dybala, Cuadrado, Barzagli sono sicuramente giocatori importanti ma la rosa della Juve è assolutamente eccezionale e di grandissimi giocatori. Per gli allenatori è importante avere molti giocatori in forma, ma sono sicuro che chi scenderà in campo domani farà del suo meglio”. 

DYBALA

“Dybala è un grandissimo giocatore. Ovviamente la situazione della Juventus è diversa rispetto a quando lui gioca o non gioca. Ci sono giocatori come lui, Messi e Cristiano Ronaldo che danno diverse alternative alla loro formazione. Dybala è un ottimo giocatore, ma la Juve ne ha tanti altri, come ad esempio Bernardeschi, che possono fare la differenza. Non mettiamo in dubbio la qualità dei loro giocatori. Ogni partita va considerata a sé. Conta la rosa e noi vogliamo raggiungere i loro livelli con le loro stesse motivazioni ed energie. Quello che avverrà in futuro non si sa, ma posso dire che ho altri tre anni qui e sono entusiasta di poter continuare con questo progetto. Abbiamo fatto molto bene e credo che avremo molto ancora da crescere”.

AGGRESSIVITA’

“Crediamo fortemente nella partita di domani, abbiamo tante decisioni da prendere. Credo che la nostra filosofia sarà la stessa di sempre: saremo audaci, coraggiosi e ce la giocheremo. Col massimo rispetto, ma daremo il massimo. Il mio sogno è sempre stato quello di giocare la Champions, e oggi ci siamo. In questo girone, contro una squadra come la Juventus. Vogliamo sfruttare questo momento divertendoci ma con delle idee molto chiare”.

 

Loading...