Spinazzola: "Il mio futuro non può condizionarmi"

Spinazzola: “Il mio futuro non può condizionarmi”


Il terzino dell’Atalanta, ma di proprietà della juventus, Leonardo Spinazzola, è stato intervistato dal Corriere di Bergamo. Il giovane talento, che a fine anno tornerà a Torino, ha rilasciato queste dichiarazioni.

SUL SUO RECENTE CALO DI RENDIMENTO

“Il mio rendimento non è assolutamente calato perché ho la testa alla Juventus. Ad agosto avevo la testa alla Juventus, dalla fine del mercato l’ho avuta solo e sempre per l’Atalanta. Sono un professionista e non sono un fesso: lasciarmi condizionare significherebbe fare male per primo a me stesso, perché tornerei a casa con la brutta sensazione di non aver dato tutto nella cosa che amo di più. E perché in questo mondo bisogna sempre dimostrare di poterci stare. A maggior ragione, visto dove andrò”.

“PIù FACILE ANDARE IN FINALE DI COPPA ITALIA O PASSARE IL TURNO IN EUROPA?”

“E chi lo sa. Noi vogliamo andare avanti in tutte le competizioni. Ai tifosi mi piacerebbe regalare una nuova qualificazione in Europa League”.

“COSA TI DISPIACE LASCIARE DI BERGAMO?”

“Non saprei. Ma posso dire che il dispiacere più grosso è stato quel messaggio sui social ad agosto. Tornassi indietro non lo rifarei”.

Loading...