Trezeguet: “Tottenham al momento giusto. Scudetto? Impossibile dire un favorito”

Trezeguet SpazioJ.it
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

David Trezeguet è sicuramente un nome che, ogniqualvolta viene letto, fa ribollire i cuori bianconeri. E nel 2001, assieme a Del Piero, espugnò il Franchi di Firenze, contro quella Fiorentina contro cui i ragazzi di Allegri saranno impegnati domani sera. Il campione franco-argentino ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport, soffermandosi sul duello scudetto, sull’imminente sfida di Champions contro il Tottenham e… su Higuain. Ecco le sue dichiarazioni.

LA JUVE STA BENE FISICAMENTE E PSICOLOGICAMENTE

Trezeguet parte dalla prossima sfida contro gli inglesi di Pochettino: “È una partita che si giocherà nel momento giusto, la Juventus ci sta arrivando nelle condizioni migliori. Tutti stanno bene non solo dal punto di vista fisico, ma anche psicologicamente: c’è molta solidità. Quella col Tottenham sarà una sfida tosta, contro una squadra che gioca un calcio interessante e che è formata da grandi campioni. Ma secondo me la Juve ha tutto per passare il turno, soprattutto in questo momento, con Allegri che grazie al suo lavoro ha ricreato un equilibrio perfetto tra la fase offensiva e quella difensiva. La Juventus ha seguito un percorso di crescita in Italia, vincendo. In Europa ha disputato due finali negli ultimi anni: è un enorme merito, non un demerito. Sono state perse, è vero, ma è anche vero che sono state giocate. La Juve si pone la Champions come un obiettivo stagionale, può permetterselo e sa perfettamente cosa serve per raggiungere la finale. Non è semplice da raggiungere, ma non lo è per nessuno essendo diventata una competizione difficilissima.”.

Un occhio di riguardo per Harry Kane: “Kane è un giocatore molto interessante, è ancora giovane e sta dimostrando di avere dei valori importanti. È completo, segna moltissimo ed è anche elegante. In più è il capitano del Tottenham e della Nazionale inglese. Rappresenta senza dubbio il giocatore più importante degli Spurs, ma avrà modo di conoscere i difensori della Juventus, quindi qualcosa di diverso.“.

HIGUAIN E MERTENS? PARAGONE IMPOSSIBILE

A difesa di Paulo Dybala: “È un giocatore molto importante non solo per la Juventus, ma anche per tutto il calcio italiano. È molto giovane, non bisogna dimenticarlo, deve crescere ancora e quello bianconero è per lui l’ambiente giusto.“.

Duello Juventus – Napoli per lo scudetto: “È una sfida che fa bene a tutto il calcio italiano. È un duello appassionante, in questo momento è impossibile dire chi sia il favorito. Sono d’accordo con Allegri quando dice che lo scudetto si deciderà più avanti, magari nelle ultime giornate: questo equilibrio potrebbe durare ancora per mesi. La Juve ha l’esperienza dalla sua parte, in questi casi è fondamentale. Certo, per i bianconeri inizia un periodo duro, la Champions dà entusiasmo ma toglie energie. Però sarebbe importante per il calcio italiano che Higuain e compagni andassero avanti in Europa.“.

Trezeguet, infine, da grande bomber qual è stato, dice la sua su due grandi attaccanti, Higuain e Mertens: “Impossibile paragonarli, perché il belga è diventato una prima punta solo in questi anni in un sistema al quale lui si è adattato, mentre il Pipita è tornato ai suoi livelli e questo è importantissimo per la Juventus: ha ripreso a segnare con continuità ed è un segnale da non sottovalutare.“.