Diritti tv: gli Ultras protestano, ma la Lega accetta l’offerta di MediaPro

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Questa mattina a Milano in via Rossellini 4, sede della Lega Calcio, si sono presentati alcuni ultras della Sampdoria. Questi tifosi doriani si sono appostati fuori dall’ingresso della Lega per protestare sulla questione dei diritti TV. Nonostante questa dimostrazione è arrivata una fumata bianca per la cessione dei diritti della Serie A per i prossimi tre anni.

LA CIFRA

1.050.001.000 euro sarà la cifra che verserà l’intermediario spagnolo MediaPro. Cifra ritenuta sufficiente dall’assemblea della massima lega nazionale: “L’assemblea della Lega Serie A, riunitasi alle ore 11.30 per l’apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall’intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l’offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall’Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall’Invito stesso ai fini dell’assegnazione dei diritti in oggetto”. 

IL COMUNICATO DEGLI ULTRAS

Gli ultras del gruppo Tito Cucchiaroni hanno inoltre distribuito ai giornalisti presenti un comunicato scritto. Questo il contenuto del testo: “Apprendiamo che, a causa del palese disinteresse dei maggiori interlocutori sulla questione diritti TV, qualcuno di voi sta pensando di svendere ulteriormente il calcio, mettendo nelle mani dello “SKY di turno” decisioni che impatteranno sull’approccio alla partita degli unici soggetti che non state interpellando, e che in realtà dovrebbero essere il vostro “cliente prediletto”: i tifosi.

Oggi, come ieri… come dieci, quindici anni fa, veniamo a dirvi che state sbagliando tutto! Che mettere il calcio, gli orari, i giorni delle partite, nelle mani delle televisioni non vi salverà dal fallimento!

Qualcuno di voi dovrebbe domandare a un tifoso cosa ne pensa delle partite al Lunedì, alla Domenica all’ora di pranzo, la sera in inverno. Siamo sicuri che troverete delle indicazioni preziose… se le vorrete ascoltare.

Basta decisioni alle spalle dei tifosi, abbiate le palle di ascoltarci!

Ultras Tito Cucchiaroni”