Caldara alla LUISS con una borsa di studio: "Un'opportunità per il mio futuro, il mio idolo è Nesta"

Caldara alla LUISS con una borsa di studio: “Un’opportunità per il mio futuro, il mio idolo è Nesta”


Assente nelle ultime tre gare dell’Atalanta, il difensore Mattia Caldara si trova in questo momento a Roma alla presentazione ufficiale del programma LUISS Sport Academy. Il futuro giocatore della Juventus ha infatti ricevuto e accettato una borsa di studio per frequentare la Laurea Triennale in Economia e Management nella stessa Università capitolina.

Questa mattina il centrale classe 1994 ha parlato anche al programma Radio Anch’io sport a proposito di questa iniziativa e della sua ascesa nel mondo del calcio.

LAUREA

“Ho fatto questa scelta perché ho pensato che l’opportunità che mi ha dato la Luiss sia importante per il mio futuro, ed andava colta al volo. Se riuscirò a frequentare l’Università? Certo, lo prometto. 

COINVOLGIMENTO NELL’ASSOCALCIATORI

“In un futuro non si sa mai, potrei anche pensarci, per aiutare il calcio italiano a progredire sempre più”.

PARAGONI CON SCIREA

“Ne vado orgoglioso, ma lui è un mostro sacro. Spero di fare la metà di quello che ha fatto lui”.

IDOLO

“E’ Nesta. Mi piace la sua eleganza, ma non mi paragono a lui perché non credo di essere al suo livello. Lavoro per migliorarmi sul campo e a livello scolastico”.

NAZIONALE

“Intanto devo fare bene con l’Atalanta, se Di Biagio dovesse chiamarmi sarei orgoglioso”.

PANCHINA ALLA JUVE?

“Andrò li per imparare da gente come Barzagli e Chiellini, ci vorrà tempo anche a livello mentale per impormi ed aiutare la squadra”

Loading...