Troppo forte questa Juve: 3-0 col Mozzanica

juventus women spazioj 2018
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Servita la dodicesima:la Juventus Women batte anche l’Atalanta Mozzanica e continua la sua marcia in vetta alla classifica. Il 3-0 finale sentenzia in pieno la superiorità delle bianconere, anche se è da sottolineare come le bergamasche siano uscite a testa alta dal match.

PRIMO TEMPO

Il primo tempo comincia con le squadre che si studiano: Juventus che aggredisce e pressa in avanti, Mozzanica che gioca senza paura e prova a ribattere. La sensazione è che questa sia la quiete prima della tempesta. Così è: comincia Salvai con un tiro su azione da calcio d’angolo, Thallman si salva con qualche difficoltà. Al 14′ Thalmann non ha scampo: Bonansea tira da posizione defilatissima e la palla entra dentro. Neppure il tempo di esultare e Glionna realizza il 2-0 dopo una azione confusa a centro area di Rosucci. Il Mozzanica prova a reagire, ma i centrali Gama e Salvai sono insormontabili. Ancora le bianconere provano ad andare a segno con Bonansea e Rosucci, ma la palla non entra. 45 minuti di dominio bianconero in cui Giuliani fa sostanzialmente da spettatore.

SECONDO TEMPO

Nei secondi 45 minuti il Mozzanica si rende pericoloso in un paio di occasioni: nella prima Giuliani risolve in uscita bassa un’azione che poteva diventare pericolosa; nella seconda Mendes viene stoppata sul più bello dalla respinta di Gama. La Juve attende il momento migliore e al 60′ trova una bella triangolazione con Rosucci che vede il proprio tiro infrangersi su Thalmann. Al 70′ è Pirone ad andare alla conclusione con un pallonetto che non sorprende Giuliani. È ancora Pirone ad impegnare Giuliani poco dopo, la palla rotola pericolosamente vicino al palo e termina in angolo. A segnare però sono le ragazze di Guarino: al 72′ Caruso riceve palla in mezzo all’area e fulmina Thalmann con un diagonale alla sua destra. C’è ancora tempo per una discesa della neoentrata Rood sulla destra per Bonansea (palla persa sfortunatamente), un’avanzata di Rosucci con la palla che termina a lato e ancora un tiro della numero 8 che impegna Thalmann dalla distanza.

Finisce così l’incontro:la porta di Giuliani rimane ancora imbattuta a Vinovo e Bonansea si conferma capocannoniere della squadra raggiungendo la doppia cifra col gol di oggi.