Il fantastico mondo di Ziliani: "La figlia di Carnevali lavora alla Juve, Politano..."

Il fantastico mondo di Ziliani: “La figlia di Carnevali lavora alla Juve, Politano…”


Dopo le parole in mattinata del presidente De Laurentiis nei confronti della Juventus, da Napoli arriva un altro attacco alla società bianconera. Anche questa volta Ziliani non perde occasione per puntare il dito contro la società di corso Galileo Ferraris. Questa volta sono diverse le allusioni che appaiono su un suo editoriale pubblicato da Il Fatto Quotidiano.

Ziliani, ecco perché Politano non è andato alla Juventus

Secondo la ricostruzione di Ziliani infatti ci sarebbe un conflitto di interessi tra JuventusSassuolo. Questo il motivo: “Classe 1960, grande amico di Beppe Marotta, l’ad della Juventus con cui lavorò tra gli anni 80 e 90, è stato a suo modo il protagonista dell’ultima sessione del (triste) calciomercato. Il cui colpo in canna è stato per 30 giorni quello di Politano dal Sassuolo al Napoli (sic). Un affare mai andato in porto – mormorano i maligni – anche per non indisporre la Juve e Marotta”. Trasferimento saltato in nome di un’amicizia? No, da qui iniziano le varie allusioni: “Che la figlia di Carnevali sia stipendiata dalla Juve (sarebbe entrata nello staff della Juventus con il ruolo di Brand Manager Junior Specialist) e che Politano non sia andato al Napoli magari è casualità. La stessa che ha portato in bianconero Alberto
Pairetto, figlio dell’ex designatore Pierluigi squalificato per Calciopoli, come “Event manager”. Di certo, Politano è almeno il secondo buon giocatore del Sassuolo che non va in un grande club per interferenze dall’alto: era già successo a Berardi, vicino a Inter e Roma senza mai riuscire a farcela. Carnevali, naturalmente, smentisce di aver ricevuto pressioni da Marotta”
.

 

Loading...