Juve al top anche in economia: in Europa al secondo posto per profitti

Juve al top anche in economia: in Europa al secondo posto per profitti


Sembra brutto ammetterlo, ma le squadre di calcio sono, a tutti gli effetti, delle vere e proprie aziende. E qual è il fine delle aziende? Avere un utile, cioè avere un guadagno. Molto spesso però, per vincere in ambito sportivo ed avere un buon bilancio a fine anno non coincidono. Più volte abbiamo visto in passato top team fare annate di grande livello, spendendo a destra e a manca, solo per poi avere un drastico calo nelle stagioni successive a causa di enormi buchi in bilancio. Questo non è il caso della Juventus.

UN REPORT DEL KPMG FOOTBALL BENCHMARK

Così come riportato da KPMG Football Benchmark, i primi dieci club «scudettati» per fatturato nella scorsa stagione hanno tutti conseguito profitti. Il Benfica è in testa nella “classifica”della redditività con 44,5 milioni di utili. E la Juve in tutto ciò? La Juve si piazza seconda in questa classifica con un utlie di ben 42,6 milioni distanziando il Bayern che rimane a “soli” 39,2 milioni.

LE PAROLE DI ANDREA SARTORI

Andrea Sartori, capo della sezione sportiva di Kpmg, ha voluto spiegare, con questa dichiarazione, il contenuto del report: «Una delle principali sfide delle società calcistiche negli ultimi anni ha riguardato la sostenibilità dei loro business. Tutti i campioni nazionali inclusi nel report registrano un utile al netto delle tasse. Nonostante gli eclatanti trasferimenti e le crescenti spese per il personale, l’industria è diretta verso una direzione in cui essere profittevoli non è più una chimera. In questo scenario, i club che eccellono nella valorizzazione dei giocatori possono avere un vantaggio competitivo, come ad esempio Chelsea, Juve e Benfica grazie alle cessioni di Oscar, Pogba, Guedes e Lindelof». 

eva

E NELLA CLASSIFICA DEI RICAVI OPERATIVI?

L’European Champions Report 2018 mostra anche quanto enorme sia il gap tra i vari top team europei. Nella classifica dei ricavi operativi, quelli al netto delle operazioni di mercato (quelli senza contare le varie cessioni) troviamo al primo posto il Real Madrid con 671 milioni. Seguono Bayern con 588, Chelsea con 420 e Juve con 412. Sotto queste fab four c’è poi il vuoto: il quinto, il Besiktas, ha un fatturato di 145 milioni, seguito da Monaco a 144, Benfica a 128, Celtic a 105. Sotto la soglia dei 100 milioni troviamo Feyenoord a 69 e Basilea a 62.

ULTIME NOTIZIE