Quando semini bene: Caceres e il rapporto con i tifosi bianconeri

Quando semini bene: Caceres e il rapporto con i tifosi bianconeri


È ingestibile: il gol dell’ex è una variabile da considerare nel 90% dei casi in una partita. E così anche la Juventus ha subito il gol da parte di uno dei suoi ex, di quelli che hanno scritto pagine importanti della storia della società. Nell’ultima uscita del 2017, a Verona, Martin Caceres ha dato prova della sua importanza ed efficacia anche contro l’ostico Golia bianconero. Abbiamo già analizzato l’esultanza dell’uruguaiano e il successivo post su Instagram per chiarire il suo rapporto con la sua vecchia famiglia.  Nulla contro la Juventus, insomma, ma il presente si chiama Verona. Nonostante tutto estremo riconoscimento e grande affetto nei confronti di tifosi e società bianconeri.

QUANDO SEMINI BENE…

Ciò che meglio rende l’idea dell’importanza del mantenere un rapporto positivo con i propri ex tifosi – che ha alla base una militanza fondata su discrezione, sacrificio e umiltà – è la sfilza di commenti adulatori da parte dei supporters della Juventus sotto il post dell’ex Siviglia. Ingiurie zero, complimenti tanti. Massimo rispetto dei confronti del numero 26 del Verona, uno che con la Juventus ha militato sei anni vincendo 5 scudetti, che ha segnato gol decisivi (contro Inter e Napoli nel 2012, per citarne due). Uno che ha fatto parlare di sé per episodi all’insegna della sregolatezza fuori dal campo, ma che ha sempre lavorato con professionalità e dedizione. I tifosi lo sanno. Per questo motivo alla fine va anche bene per loro subire l’esultanza quando dietro c’è rispetto reciproco. Quantomeno vengono spazzate via le terribili macchie di ipocrisia che circondano coloro che si astengono dal celebrare i gol contro le proprie ex squadre.

Loading...