Il pagellone di fine anno: La vecchia guardia guida ancora il reparto difensivo

Il pagellone di fine anno: La vecchia guardia guida ancora il reparto difensivo


Il 2017 della Juventus sta volgendo al termine e come di consueto è tempo di tirare la somme. Partendo dal reparto difensivo, inclusi i portieri, abbiamo giudicato l’anno solare anche dei giocatori che hanno lasciato Torino.

I VOTI

Gianluigi Buffon 8 – Scende una lacrimuccia ripensando che questo sarà l’ultimo Natale per Gigi con i colori bianconeri. Da giocatore almeno. Non ci sarà il quinto mondiale in carriera, ma dopo la finale persa a Cardiff l’obiettivo di stagione è Kiev.

Wojciech Szczesny 7 – Grande annata per Szczesny sia con i colori giallorossi sia in questi primi mesi con la casacca della Juventus. Titolare nelle ultime gare, a causa di qualche acciacco di Buffon, è risultato provvidenziale in Champions contro l’Olympiacos e di fronte ai suoi ex compagni di squadra una settimana fa.

Carlo Pinsoglio 6 – Sufficienza anche per Pinsoglio in virtù della buona prestazione in International Cup in particolare contro la Roma.

Neto 6.5 – Buon rendimento per l’ex secondo portiere bianconero nella seconda metà della passata stagione. Decisivo finale soprattutto in Coppa Italia su Milinkovic-Savic e Felipe Anderson.

Daniele Rugani 6 – Discreto il suo apporto quando è stato chiamato in causa. Il problema è quello però. Troppe poche le presenze di Rugani che dal 19 novembre è sceso in campo solamente in un’occasione in Coppa Italia.

Medhi Benatia 6.5 – Finalmente l’ex Bayern Monaco sembra essere tornato il difensore tanto ammirato in Italia a Udine e Roma. Per Allegri è ormai inamovibile e lui continua a macinare prestazioni convincenti.

Benedikt Höwedes sv – Giudizio sicuramente da posticipare per il nazionale tedesco. Troppi infortuni lo stanno costringendo ai box.

Giorgio Chiellini 7 – L’età si fa sentire non permettendogli di scendere in campo con grande continuità. Quando chiamato in causa è però l’anima della Juventus.

Andrea Barzagli 7 – Stesso discorso per il suo socio di lungo corso. Con Buffon hanno condiviso tanti ricordi e stanno cercando di arricchire il proprio già ricco palmarès.

Alex Sandro 6.5 – Molto bene nella prima parte di 2017, più confuso e meno preciso in questi ultimi mesi. La Juve spera di risolvere la grana contrattuale e di rivedere il vero Alex Sandro.

Kwadwo Asamoah 6.5 – Sul piede di partenza nell’ultima finestra di mercato. Tutto sembrava scritto per un suo passaggio al Galatasaray, ma il mancato approdo di Spinazzola a Torino ha fatto saltare il banco. Asamoah ha però dimostrato tutta la sua professionalità ritagliandosi parecchio spazio nello scacchiere di Allegri.

Mattia De Sciglio 6.5 – Poche partite, ma buone per l’ex terzino del Milan. La scelta societaria sta pagando i dividendi e mister Allegri gongola ripensando alle tante critiche rivolte al giocatore.

Stephan Lichtsteiner 6 – Uno dei senatori dello spogliatoio bianconero che sta aiutando e non poco l’ambientamento delle nuove leve.

Leonardo Bonucci 7.5 – Tra i migliori 11 seconda la Fifa nella stagione 2016/2017. Era il perno difensivo della Juventus, ma ha preferito proseguire altrove la sua carriera. Per ora la scelta non pare essere stata delle migliori.

Dani Alves 7.5 – Probabilmente il miglior giocatore bianconero tra marzo-giugno. Diversi gol e assist che hanno condotto la Vecchia Signora in finale di Champions.

ULTIME NOTIZIE