Il pagellone di fine anno: La vecchia guardia guida ancora il reparto difensivo

buffon barzagli difesa juventus 2018
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il 2017 della Juventus sta volgendo al termine e come di consueto è tempo di tirare la somme. Partendo dal reparto difensivo, inclusi i portieri, abbiamo giudicato l’anno solare anche dei giocatori che hanno lasciato Torino.

I VOTI

Gianluigi Buffon 8 – Scende una lacrimuccia ripensando che questo sarà l’ultimo Natale per Gigi con i colori bianconeri. Da giocatore almeno. Non ci sarà il quinto mondiale in carriera, ma dopo la finale persa a Cardiff l’obiettivo di stagione è Kiev.

Wojciech Szczesny 7 – Grande annata per Szczesny sia con i colori giallorossi sia in questi primi mesi con la casacca della Juventus. Titolare nelle ultime gare, a causa di qualche acciacco di Buffon, è risultato provvidenziale in Champions contro l’Olympiacos e di fronte ai suoi ex compagni di squadra una settimana fa.

Carlo Pinsoglio 6 – Sufficienza anche per Pinsoglio in virtù della buona prestazione in International Cup in particolare contro la Roma.

Neto 6.5 – Buon rendimento per l’ex secondo portiere bianconero nella seconda metà della passata stagione. Decisivo finale soprattutto in Coppa Italia su Milinkovic-Savic e Felipe Anderson.

Daniele Rugani 6 – Discreto il suo apporto quando è stato chiamato in causa. Il problema è quello però. Troppe poche le presenze di Rugani che dal 19 novembre è sceso in campo solamente in un’occasione in Coppa Italia.

Medhi Benatia 6.5 – Finalmente l’ex Bayern Monaco sembra essere tornato il difensore tanto ammirato in Italia a Udine e Roma. Per Allegri è ormai inamovibile e lui continua a macinare prestazioni convincenti.

Benedikt Höwedes sv – Giudizio sicuramente da posticipare per il nazionale tedesco. Troppi infortuni lo stanno costringendo ai box.

Giorgio Chiellini 7 – L’età si fa sentire non permettendogli di scendere in campo con grande continuità. Quando chiamato in causa è però l’anima della Juventus.

Andrea Barzagli 7 – Stesso discorso per il suo socio di lungo corso. Con Buffon hanno condiviso tanti ricordi e stanno cercando di arricchire il proprio già ricco palmarès.

Alex Sandro 6.5 – Molto bene nella prima parte di 2017, più confuso e meno preciso in questi ultimi mesi. La Juve spera di risolvere la grana contrattuale e di rivedere il vero Alex Sandro.

Kwadwo Asamoah 6.5 – Sul piede di partenza nell’ultima finestra di mercato. Tutto sembrava scritto per un suo passaggio al Galatasaray, ma il mancato approdo di Spinazzola a Torino ha fatto saltare il banco. Asamoah ha però dimostrato tutta la sua professionalità ritagliandosi parecchio spazio nello scacchiere di Allegri.

Mattia De Sciglio 6.5 – Poche partite, ma buone per l’ex terzino del Milan. La scelta societaria sta pagando i dividendi e mister Allegri gongola ripensando alle tante critiche rivolte al giocatore.

Stephan Lichtsteiner 6 – Uno dei senatori dello spogliatoio bianconero che sta aiutando e non poco l’ambientamento delle nuove leve.

Leonardo Bonucci 7.5 – Tra i migliori 11 seconda la Fifa nella stagione 2016/2017. Era il perno difensivo della Juventus, ma ha preferito proseguire altrove la sua carriera. Per ora la scelta non pare essere stata delle migliori.

Dani Alves 7.5 – Probabilmente il miglior giocatore bianconero tra marzo-giugno. Diversi gol e assist che hanno condotto la Vecchia Signora in finale di Champions.