Juve, ecco i 5 nomi del mercato di riparazione

Juve, ecco i 5 nomi del mercato di riparazione


Natale ormai se ne scappa veloce, tra una portata e l’altra, tra un regalo scartato e una preghiera silenziosa. Ecco, qualcuna – e siamo sicuri – sarà rivolta anche al prossimo mese: quello del calciomercato. Novità? Non proprio. Ma qualcosa si muove, sottobosco e in sottofondo, come piace a Marotta e Paratici. E allora noi vogliamo aiutarvi: vi diamo i 5 nomi del mercato d’inverno dei bianconeri: spieghiamo situazioni e diamo percentuali. Un bel regalo, no?

SPINAZZOLA, 40%

Può arrivare a gennaio: già questa, di per sé, è una notizia. Ci sono però un paio di patti da stringere prima che questo possa accadere: innanzitutto, deve andar via Alex Sandro. Asamoah è infatti confermatissimo dalla società, che con il ghanese ha in mente di prolungare il rapporto. Il brasiliano ha offerte importantissime in Inghilterra che aspettano solo di essere formalizzate: la Juve, dunque, prova a riaprire la pista con l’Atalanta, consapevole di quanto il giocatore voglia riabbracciare i colori bianconeri…

DURMISI, 60%

Resta il giocatore più vicino, quello che più di tutti viaggia in orbita juventina. Motivo? Leggere poco sopra: il mal di pancia di Sandro e famiglia. E no, non poteva mancare il conseguente e consequenziale colpo alla Paratici. Già offerti al giocatore 2.5 milioni all’anno, al Betis basterebbero una decina di milioni. Si può fare come e quando vuole la Juve: ma se si sblocca qualcosa direzione Spinazzola, i piani sarebbero felicemente rivisti.

EMRE CAN, 10%

Sia chiaro: la percentuale è per un possibile arrivo a gennaio. E forse, quel 10% andrebbe rivisto e abbassato. Eppure, qualcosa si muove: c’è chi giura Emre Can giochi già con la casacca bianconera. Esagerazioni su esagerazioni, ma la Juve ha – e citiamo testualmente – “l’obbligo di provarci”. Una prima offerta corposa è stata già fatta: il ragazzo deciderà con serenità e lascerà il Liverpool a giugno. Senza rimpianti.

EMERSON PALMIERI, 20%

Percentuale un po’ più alta del tedesco, ma situazione simile: son discorsi intavolati ora per poi raccogliere i frutti a giugno. Il 27 ci sarà una cena (non di Natale) tra Marotta e Monchi, il brasiliano sul piatto: si parte da una valutazione di oltre 30 milioni. La Juve proverà ad andare incontro alle richieste giallorosse, ma senza forzare…

BARELLA, 5%

Impossibile che arrivi a gennaio. Ma si parla, eccome, per Nico Barella. Che già in estate è stato avvicinato dai bianconeri, salvo quindi restare a Cagliari per crescere e maturare definitivamente. Però è un nome, uno di quelli importanti. Come Cristante, con altri parametri come Milinkovic. Insomma, si può fare. A giugno, sì. Ma tempo al tempo. E tempo a Marotta.