Juve, col 4-2-3-1 rinunci a Matuidi?

Juve, col 4-2-3-1 rinunci a Matuidi?


Le ultime notizie provenienti da Vinovo parlano di una Juventus pronta a ritornare al 4-2-3-1. Un’indiscrezione che se confermata potrebbe voler significare un’esclusione eccellente tra i bianconeri. Attenendoci agli ultimi rumors infatti chi non dovrebbe scendere in campo dal primo minuto sarebbe proprio Blaise Matuidi. Al posto del mediano francese in mediana dal primo minuto dovrebbero esserci dunque PjanicKhedira. Una panchina che potrebbe fare molto rumore, visto il rendimento eccellente dell’ex Paris Saint Germain da quando indossa la maglia bianconera.

Allegri pronto all’esclusione eccellente

Massimiliano Allegri sembra intenzionato al riproporre il 4-2-3-1, modulo che ha fatto la fortuna dei bianconeri nella scorsa stagione. I due interpreti allora furono l’ex Roma ed il centrocampista teutonico, la riserva di lusso era Claudio Marchisio. Da questa estate però si è insediato a Torino anche Blaise Matuidi. Strapotere fisico ed esperienza da vendere, un mix che ha fatto già innamorare il pianeta Juve. Eppure molto probabilmente in questo Juventus-Roma potrebbe non esserci spazio per il centrocampista transalpino. Il classe 1987 infatti si contende una maglia da titolare con Khedira, ma al momento l’ex Real Madrid appare in vantaggio. Senza Blaise la Vecchia Signora torna a giocare con una mediana composta da due uomini ma con un Dybala in più in fase offensiva. Potrebbe essere questa la mossa vincente per battere la Roma di Eusebio Di Francesco.

Scelta rischiosa ma coraggiosa

Comunque vada, quello di non schierare Matuidi appare essere comunque una scelta rischiosa. Con il francese lì nel mezzo e dunque una mediana composta da tre interpreti, la Juventus ha mostrato più equilibrio. Dopo la nefasta trasferta contro la Sampdoria infatti, i bianconeri non subiscono gol da 7 gare consecutive. Blaise Matuidi è sempre apparso tra i migliori al termine delle gare per corsa, intensità, tackle e contrasti. Tutte doti che da sempre lo contraddistinguono e che potrebbero fare anche questa sera la differenza contro un centrocampo che vede in De RossiStrootmanNainggolan il trionfo della fisicità. Una scelta che allo stesso tempo appare però coraggiosa. Se infatti contro l’Inter l’esclusione di Dybala in favore di Mandzukic è stata interpretata come un taglio alla qualità ed alla classe, questa sera ci sono i presupposti per vedere colpi di genio per aggirare la compattezza dei giallorossi. Un motivo in più per assistere a Juventus-Roma, chi avrà ragione? L’ardua sentenza al giudice supremo, il campo!

ULTIME NOTIZIE