Sconcerti: “Sorteggio corretto e abbastanza fortunato”

Sconcerti
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mario Sconcerti, nel consueto editoriale sulle colonne del Il Corriere della Sera, ha voluto dire la sua sul sorteggio di ieri dove erano coinvolte Juve e Roma. L’ex giornalista di SkySport ha analizzato il perchè il Tottenham possa mettere in difficoltà i bianconeri e come sia inevitabile affrontare avversari di un certo calibro.

L’ESTRATTO

È stato un sorteggio corretto, complessivamente fortunato. Nessuno dei due avversari è sulla carta superiore a Juve e Roma, ma nemmeno chiaramente inferiore. Potevano starci avversari più forti. Il Tottenham è adesso sesto in Inghilterra, non un granché. Ha perso 4 volte, segno di equilibrio ma non di potenza. Non segna molto, 28 reti, una più della Roma, in Italia sarebbe in questo al quarto posto. Gioca bene, ha molti fantasisti, è allenato bene da Pochettino, uno dei maestri del calcio latino. E ha fatto una magnifica fase a gironi nonostante avesse dentro Real Madrid e Dortmund. La crisi del Dortmund li ha facilitati, ma il Tottenham ci ha messo molto del suo chiudendo da imbattuto in testa al girone. La Juve soffrirà il gioco largo e personale del Tottenham, abbastanza imprevedibile. Preferisce avversari più classici. Ma non si può pensare di poter vincere la Champions senza eliminare questo tipo di inglesi”.