La stagione a due facce del Tottenham

La stagione a due facce del Tottenham


L’urna di Nyon ha regalato alla Juventus il Tottenham Hotspurs. Un sorteggio non così proibitivo per i bianconeri che hanno evitato invece i pericoli derivanti dal Manchester City e dal Paris Saint-Germain. 13 febbraio e 7 marzo saranno le date dei due confronti. La prima all’Allianz Stadium. La seconda a Wembley.

CHAMPIONS DA INCORNICIARE

La formazione allenata da Mauricio Pochettino è riuscita nell’impresa di chiudere in testa al proprio girone sconfiggendo sia il Borussia Dortmund sia il Real Madrid. Gli Spurs offrono un bel calcio grazie ai tanti interpreti di talento in rosa. Kane, Eriksen e Dele Alli saranno gli osservati speciali della Vecchia Signora.

PROBLEMI IN CAMPIONATO

Se in Champions il percorso è stato molto positivo con 5 vittorie e 1 pareggio al Bernabeu, con maggiori difficoltà prosegue in Premier la cavalcata del Tottenham. 28 punti in 16 giornate e sesto posto in classifica non sono numeri che possono soddisfare appieno i tifosi della squadra di Londra. Qui si è palesata un certa difficoltà negli scontri diretti contro le avversarie più blasonate. 1 vittoria e 3 sconfitte è infatti lo score registrato contro Chelsea, Liverpool, Manchester United e Arsenal. Quella mancanza insomma di killer instict fondamentale per il cammino in Europa.

TABÙ INGLESE

Da qui a febbraio-marzo potrebbe però cambiare molto. La forma fisica sarà fondamentale e la Juventus dovrà sfatare un tabù preoccupante contro le squadre inglese. Negli ultimi 5 confronti ad eliminazione diretta è sempre uscita sconfitta.

ULTIME NOTIZIE