Asamoah: “Buffon un esempio per tutti. Fantastico allenarsi con lui”

CENTROCAMPISTI: Il reparto che può far vincere una fanta-stagione. Oltre al buon voto, qui servono dei bonus freschi, così da non lasciare da soli gli attaccanti. Ecco perché scegliere gli uomini giusti qui è davvero fondamentale.  Asamoah: Giocherà praticamente da terzino sinistro, Kwadwo. L'appetibilità è quindi poca, anche se può ancora dire la sua. Con tre fronti da giocare, la Juventus dovrà spesso affidarsi a lui per far rifiatare Alex Sandro. Certo, non ci si può aspettare comunque tanti bonus, ma al 6 facile può puntare senza problemi. Bisogna però fare i conti con la sua fragilità fisica: sono anni ormai che il ghanese non da' sicurezza da questo punto di vista. C'è inoltre da registrare la possibilità di una cessione: il Galatasaray ha l'accordo con lui, ora tocca alla Juventus decidere. Evitabile. 
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Intervista Asamoah. La Juventus deve ritrovare il vero Alex Sandro, un altro giocatore rispetto a quello visto lo scorso anno. Ciononostante, Allegri ha saputo rispolverare Asamoah che anche contro l’Inter ha disputato una gara eccellente. Il difensore ghanese, è stato intervistato dall’attaccante finlandese della Juventus Femminile Sanni Franssi sui canali social del club bianconero.

INTERVISTA ASAMOAH

“Tanti compagni mi hanno spiegato cosa significa giocare nella Juve. Come Buffon: il capitano ed è un esempio per tutti. È sempre pronto ad aiutarti nei momenti di difficoltà. Anche Chiellini e Barzagli sono sempre stati molto disponibili”.

E proprio di Barzagli e Chiellini Asamoah ha parole d’elogio: “Ho giocato molto con loro e da quando sono qui mi hanno dato sempre una mano, perché all’inizio non è stato semplice. Era la prima volta che ero in un grande club. Tutte queste persone mi hanno aiutato a diventare quello che sono oggi”.

Chiude con una battuta su Buffon: È fantastico allenarsi con lui e lo è sempre stato in questi cinque anni. È qualcosa che non dimenticherò mai. Quando avrò smesso di giocare sarò sempre fiero di dire di aver giocato con lui.

Michele Ranieri