Buon compleanno, Asamoah: così ti sei (ri)preso la fascia sinistra

CENTROCAMPISTI: Il reparto che può far vincere una fanta-stagione. Oltre al buon voto, qui servono dei bonus freschi, così da non lasciare da soli gli attaccanti. Ecco perché scegliere gli uomini giusti qui è davvero fondamentale.  Asamoah: Giocherà praticamente da terzino sinistro, Kwadwo. L'appetibilità è quindi poca, anche se può ancora dire la sua. Con tre fronti da giocare, la Juventus dovrà spesso affidarsi a lui per far rifiatare Alex Sandro. Certo, non ci si può aspettare comunque tanti bonus, ma al 6 facile può puntare senza problemi. Bisogna però fare i conti con la sua fragilità fisica: sono anni ormai che il ghanese non da' sicurezza da questo punto di vista. C'è inoltre da registrare la possibilità di una cessione: il Galatasaray ha l'accordo con lui, ora tocca alla Juventus decidere. Evitabile. 
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Buon compleanno Asamoah: il vecchio che avanza – Kwadwo Asamoah è arrivato in bianconero nell’estate del 2012, voluto fortissimamente da Conte, che ben presto ne fece il titolarissimo della fascia sinistra. Nel 3-5-2, il ghanese era devastante: veloce, forte fisicamente, dal grande dribbling. La nuova dimensione europea della Juventus, però, unita a tanti problemi fisici, ha frenato la crescita del calciatore, relegato più volte in panchina e spesso etichettato come uomo giusto per far cassa. Prima Evra, poi Alex Sandro: per Asamoah sembra non esserci più posto. Quest’anno, però, il brasiliano sembra in crisi: ed Asa, come al suo solito, si è fatto trovare più che pronto.

COMPLEANNO ASAMOAH: IN REGALO UNA MAGLIA DA TITOLARE

Anche stasera Asamoah dovrebbe scalzare Alex Sandro sulla sinistra. In chiaro ritardo di condizione l’ex Porto, ecco perché il ghanese è diventato molto più che una semplice alternativa. La sera dei suoi 29 anni, però, la titolarità avrà le sembianze di un graditissimo regalo. Quella di oggi è una partita da scudetto e Asamoah sarà chiamato a fermare le scorribande di un Candreva in grande spolvero.

A Napoli è stato tra i migliori in campo e, nel complesso, sta dando più garanzie del suo compagno di reparto: ecco perché parlare di turnover, con Asamoah, è assolutamente inappropriato. L’ex Udinese è un titolare aggiunto: anche qui sta la forza di una corazzata qual è la Juventus.