Florenzi presenta la sfida con la Svezia: "Ritrovo un'Italia identica a quella che ho lasciato. Zaza..."

Florenzi presenta la sfida con la Svezia: “Ritrovo un’Italia identica a quella che ho lasciato. Zaza…”


Uno dei protagonisti indiscussi dell’Europeo. Alessandro Florenzi dopo essersi ripreso la Roma punta anche all’azzurro della Nazionale. L’esterno italiano ha parlato in conferenza stampa presentando quella che è la doppia sfida contro la Svezia che vale l’accesso al prossimo Mondiale. Queste le sue dichiarazioni dal ritiro di Coverciano.

Italia, parla Florenzi

Italia in difficoltà? Non credo, ho trovato un’Italia più o meno identica a quella che ho lasciato contro la Spagna, all’andata. L’obiettivo comune è quello di andare al Mondiale. Ognuno di noi sogna di giocare un Mondiale nella propria vita, non ci sono riuscito nel 2014, ma voglio morire sul campo per giocare quello del 2018. Siete pronti? Non possiamo non esserlo, è troppo importante. È una gara fondamentale per tanti motivi che tutti sanno. Sono molto fisici, rimangono corti e si muovono tutti insieme. Dovremo sfruttare le nostre qualità, che sono tante. Dovremo tenere il loro passo. Zaza? C’è stata voglia di rivedersi, è stato importante in nazionale, all’Europeo. C’è stato troppo accanimento nei suoi confronti dopo il rigore sbagliato con la Germania. Se li tira alla stessa maniera li mette sotto il sette. La rincorsa è sempre quella, in tutti i momenti. 3-5-2? Conterà poco il modulo con cui andremo ad affrontare la Svezia, dipenderà da come si metteranno in campo. Non è importante qual è il sistema di gioco”.