ReLIVE: Conferenza Allegri Milan-Juve. “Partita dal grande fascino” “Dobbiamo fare autocritica” “Mandzukic é un giocatore importantissimo”

Termina così la conferenza stampa del mister Massimiliano Allegri. Appuntamento a domani alle 18:00 per Milan-Juve.

Rivivi la conferenza stampa con noi su SpazioJ.it

Su Mandzukic

È un giocatore che ha caratteristiche diverse rispetto a tutti. Fa salire la squadra, è pericoloso nelle palle inattive ed è molto generoso. È molto importante.

Quanto è difficile tenere fuori due come Costa e Bernardeschi?

Bisogna fare delle scelte, però é fondamentale avere una rosa ampia. Sono molto orgoglioso della crescita di Bernardeschi. Douglas Costa sta crescendo mercoledì ha fatto una buona partita.

Necessità virtù o poca chiarezza in difesa?

Tutti gli anni i difensori hanno sempre girato. Il nostro problema sono le palle inattive.

Ci sarà un centrocampo a tre? Su Marchisio?

Ha fatto venti minuti buoni e sta crescendo. È un ottimo acquisto per noi. Non so ancora con chi e come giocheremo domani.

Sugli infortunati

Pjaca è ancora fuori ma sta bene e andrà a fare qualche partita con la primavera. Howedes è tornato in gruppo, Benatia è ancora acciaccato. Tutti gli altri sono disponibili.

I tanti gol sono frutto delle mancanze dei nuovi?

Bisogna avere lo stimolo per migliorare. Qui passa il miglioramento. Se ognuno di noi fa una grande autocritica si va avanti.

Come si allena una squadra sui cali di concentrazione? È la partita della svolta quella di domani?

Più le partite diventano importanti più l’attenzione sale. Ci vuole del tempo. No, non è la partita della svolta. Noi dobbiamo fare punti per rimanere attaccati alle prime.

Ci saranno i titolarissimi, vista anche la sfida contro lo Sporting?

Non necessariamente servono i titolarissimi per giocare bene, martedi abbiamo una sfida fondamentale. Domani però, giochiamo contro il Milan che è sempre una partita dal grande fascino.

Sul disequilibrio tra difesa e attacco

È normale che se non prendi gol te ne basta uno per vincere. Bisogna lottare per vincere il campionato, soprattutto migliorando in difesa. In partite contro le big è impossibile fare 3-4 gol.

Bisogna ancora misurare il valore della Juve? Con le big ha sempre faticato.

Contro le big ovviamente i cali di concentrazione li paghi. Dobbiamo essere bravi contro il Milan, ma ricordiamoci che martedì abbiamo una partita fondamentale per il passaggio della Champions.

La Juve ha la pancia piena?

Assolutamente no. I numeri delle prime in classifica sono più alti rispetto all’anno scorso. Abbiamo un punto in più rispetto all’anno scorso. La differenza tra noi e il Napoli sono quei due rigori sbagliati contro Atlanta e Lazio. Il campionato quest’anno finisce all’ultima giornata.

Su Bonucci e su chi gioca in difesa

Giocano uno tra Rugani e Barzagli vicino a Chiellini. Dispiace non giocare contro Bonucci.

Contro il Milan è una partita speciale?

Mi darebbe fastidio perderla, ma come tutte le altre. Non sarà facile anche perché San Siro è un grande stadio

Alex Sandro giocherà?

Non so ancora, Asamoah sta bene. Sandro sta trovando la condzione. Sceglierò domani mattina. Martedì abbiamo una partita fondamentale per la Champions

L’umore dopo la partita con la Spal

La vigilia della partita contro il Milan è buona. Bisogna fare una grande partita per prendere i tre punti. Hanno giocatori di grande qualità e sicuramente lotteranno per i primi quattro posti. Mercoledì sera ero molto arrabbiato, abbiamo sbagliato molto non solo in difesa. Abbiamo fatto troppi errori tecnici

13:30 – Entra Max Allegri.