Juve chiama Atalanta: Caldara bianconero dal prossimo giugno

Juve chiama Atalanta: Caldara bianconero dal prossimo giugno


Ha stregato la Juventus nella scorsa stagione. Gasperini lo ha lanciato nel momento di maggiore difficoltà quando rischiava di essere esonerato dalla panchina dell’Atalanta. Mattia Caldara da quel giorno in poi non ha praticamente mai più abbandonato il rettangolo verde di gioco. Prestazioni importanti, da trascinatore e leadership da vendere. Ottimo senso dell’anticipo, tra i giovani più bravi nella marcatura dell’avversario e un piede molto educato. Tutte queste caratteristiche hanno spinto il club bianconero a spendere circa 20 milioni di euro per acquistarlo nel giugno 2018.

Caldara, addio con l’Atalanta a fine stagione

Come svelato dai colleghi di Sky Sport la Juventus avrebbe chiarito nuovamente all’Atalanta la propria posizione su Mattia Caldara. Nessun prolungamento del prestito, il difensore italiano arriverà a Torino il prossimo giugno. Le sue performances, anche in questo avvio di stagione, non hanno fatto altro che confermare la prima impressione avuta dalla dirigenza bianconera. Il ragazzo è pronto per il grande salto di qualità per andare a rinforzare un reparto già composto da BarzagliChielliniBenatiaRugani che ha sicuramente bisogno di un innesto giovane e dal sicuro avvenire.

L’erede di Bonucci?

Caldara si è distinto non solo con l’Atalanta ma anche con la Nazionale Under 21. Negli europei estivi si è praticamente caricato il peso della difesa sulle spalle, formando proprio con Rugani il tandem centrale. Una coppia che potrebbe riformarsi anche alla Juventus. Potrebbe essere lui l’erede di Leonardo Bonucci. Non è infatti un segreto che la società di corso Galileo Ferraris dopo la cessione del centrale al Milan, abbia provato a convincere l’Atalanta ad anticipare di un anno il suo approdo in bianconero. Tentativo fallito ma il matrimonio con la Juventus è stato posticipato solo di un anno. Caldara è pronto a prendersi la Vecchia Signora.