Gigi Buffon, un uomo diventato leggenda

Gigi Buffon non ha bisogno di riconoscimenti, premi, complimenti per legittimare la sua straordinaria, ineguagliabile carriera. Per lui parlano i numeri, mastodontici, i trofei, tantissimi, i record, e le grandi giocate che lo hanno fatto diventare la leggenda vivente che tutti noi oggi conosciamo e ammiriamo. Gigi Buffon sembra trascendere il tempo che passa. Sembra superare i confini della ragione. A 40 anni è stato premiato come miglior portiere del mondo. E tanto basta a comprendere che in Gigi Buffon, in fondo, di umano c’è davvero poco. Tanto basta per avere la consapevolezza che il suo nome riecheggerà per sempre nel mondo del calcio, e anche oltre.

Gigi Buffon rappresenta l’esempio lampante che i sacrifici, prima o poi, ripagano sempre. Che l’impegno è fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati. Che, forse, i sogni si avverano per davvero. Gigi Buffon è icona e modello di un calcio in via d’estinzione. Di valori passati, e bandiere ammainate. Gigi Buffon è la dimostrazione vivente che l’amore per la maglia esiste. Così come il rispetto e l’empatia nei confronti di una tifoseria che lo ha sempre sostenuto, che mai gli ha voltato le spalle. La Juventus e Gigi Buffon hanno camminato a braccetto nei periodi più bui della società bianconera, e nei momenti più gloriosi in assoluto. Ed è questo che probabilmente emoziona più di tutto. Sempre insieme, mai lontani, nonostante tutto. E’ questo quello che mancherà di più.

Gigi Buffon, per chi ha poco più di vent’anni, è il portiere di una vita. Il primo nome di meravigliose “filastrocche”. Alla Juventus e in Nazionale. Gigi Buffon è quel ragazzino, ormai cresciuto, con qualche capello bianco e il sorriso vispo, che ancora combatte come un leone. Che ancora esulta, urla e corre per la gioia e piange per le delusioni. Che a 40 anni si commuove per l’ennesimo premio. Gigi Buffon è autentico, è vero. Il migliore in assoluto.

Gigi Buffon ci ricorda che il tempo passa per tutti. Anche quando non vorremmo. Anche quando pensiamo sia per sempre. O troppo presto. O toppo tardi. Gigi Buffon ha lasciato un segno indelebile nel cuore di tanti. E la sua leggenda non finirà mai.

Luca Piedepalumbo