Birindelli: “Juve senza stimoli? Ogni anno Buffon e compagni smentiscono tutti”

La Juventus ha sicuramente mostrato, contro l’Udinese, una grande prova di forza, dominando il match e mettendo a segno la bellezza di sei gol, pur giocando in dieci uomini per quasi tutta la partita. Insomma, è stato lanciato un segnale chiaro a chi alle prime difficoltà, Atalanta e Lazio, parlava già di “crisi Juve”. Ora i bianconeri hanno il compito di continuare il trend positivo anche contro la Spal allo Stadium.

E dello stesso parere è anche Alessandro Birindelli, undici stagioni alla Juventus dal 1997 al 2008 e ora allenatore dell’Under 17 dell’Empoli. Intervistato a “4-4-2” esprime la sua opinione sui bianconeri. Ecco le sue parole.

LE PAROLE DI BIRINDELLI

“Mi aspettavo una reazione importante della Juventus: ogni anno ci sono momenti in cui si dice che i bianconeri abbiano perso gli stimoli e puntualmente Buffon e compagni smentiscono tutti”. 

IL MATCH CONTRO L’UDINESE – “Contro l’Udinese -aggiunge- sembrava che fosse la Juventus ad avere un uomo in più, ha giocato con una determinazione che poche squadre hanno. Basta guardare, come ha giustamente suggerito il capitano bianconero, lo spirito e l’atteggiamento con i quali ha giocato Higuain”. 

GENOA-NAPOLI, INTER-SAMP E JUVE-SPAL – “Quale dei tre match è il più difficile? Penso che i nerazzurri abbiano la sfida più complicata. Il Napoli, invece, è una squadra perfetta: sembra una macchina, non vedo come possa avere problemi quest’anno”.

Luca Piedepalumbo