Udinese - Juventus: è una storia di... ex

Udinese – Juventus: è una storia di… ex


Bianconero chiama bianconero: son stati sicuramente tanti, nel passato, i calciatori che hanno sì deciso di cambiare maglia e città, ma non colori. E il fenomeno “doppio ex“, per quanto concerne Juventus e Udinese, è andato sicuramente aumentando negli ultimi anni.

NEL PASSATO…

Il primo che viene in mente, in questa speciale lista, è sicuramente Franco Causio: il “Barone” ha giocato 12 stagioni nella Juventus, dal 1967 al 1981, per un totale di 447 presenze e 72 gol, conquistando 6 scudetti, una Coppa Italia e una Coppa UEFA. Nel 1981 si trasferì proprio a Udine, dove ha disputato 3 stagioni, diventando campione del mondo con gli azzurri nel 1982.

Altro ex illustre è sicuramente il portierone Dino Zoff: 11 stagioni alla Juve, 476 presenze e un palmares che comprende 6 scudetti, 2 Coppe Italia e una Coppa UEFA. Dino Zoff è cresciuto nell’Udinese, dove ha giocato fino al 1963. Alla Juve, poi, è tornato anche da allenatore vincendo Coppa UEFA e Coppa Italia nel 1990.

Per Pietro Paolo Virdis, due parentesi alla Juve con 29 gol complessivi, dal 1977 al 1980 e nella stagione 1981-1982, in seguito alla quale l’attaccante sardo si è trasferito all’Udinese, dove è rimasto fino al 1984.

Prelevato dalla squadra friulana, il fantasista calabrese Massimo Mauro ha militato nella Juve dal 1985 al 1989, vincendo la Coppa Intercontinentale e lo scudetto del 1986. Per lui, 150 presenze e 7 gol con la maglia della Signora.

GLI ANNI 2000

Campione del Mondo con l’Italia nel 2006 e storico bomber dell’Udinese, Vincenzo Iaquinta si è trasferito alla Juventus nel 2007: per lui, 40 gol in 108 partite

Quattro volte Campione d’Italia con la Juventus (2012, 2013, 2014 e 2015), Simone Pepe arriva a Torino nel 2010, prelevato proprio dall’Udinese. Con i bianconeri di Torino, 95 presenze, 13 gol e tanta allegria nello spogliatoio, tanto da diventare uno dei beniamini della tifoseria juventina.

All’Udinese dal 2007 al 2009, l’attaccante campano Fabio Quagliarella arriva alla Juventus nel 2010 e ci resta fino al 2014, collezionando 102 presenze e 30 gol e vincendo 3 scudetti e 2 Supercoppe italiane.

All’Udinese dal 2008, Kwadwo Asamoah arriva alla Juventus nel 2012, conquistando – finora – 5 scudetti, 3 coppe Italia e 3 Supercoppe italiane. Ad oggi, per il ghanese si contano 134 presenze e 5 gol con la Juve.

Due stagioni alla Juve per “El TucuRoberto Maximiliano Pereyra, arrivato dall’Udinese nel 2014, dopo tre stagioni in Friuli. A Torino, l’argentino ha collezionato 68 presenze e 6 gol, vincendo 2 scudetti, 2 coppe Italia e una Supercoppa italiana.

Scoperto dall’Udinese nel 2009, tra le fila dell’Independiente Medellin, Juan Cuadrado è rimasto in Friuli fino al 2011. Dopo il prestito al Lecce e le esperienze con Fiorentina e Chelsea, è in bianconero dal 2015, con 93 presenze e 9 reti all’attivo e con la conquista di 2 scudetti e 2 coppe Italia.

Dulcis in fundo, il difensore centrale Medhi Benatia: il marocchino ha giocato nell’Udinese dal 2010 al 2013, mentre nell’estate del 2016 è arrivato alla Juventus. Tanti infortuni e poca continuità: per lui, 27 presenze e 1 gol (contro il Milan).