LE PAGELLE/ Juventus - Sporting Lisbona: Mandzukic salva tutto, cercasi vero Alex Sandro

LE PAGELLE/ Juventus – Sporting Lisbona: Mandzukic salva tutto, cercasi vero Alex Sandro


Una prova non esaltante proietta comunque la Juventus al secondo posto nel girone grazie al successo in extremis su un combattivo Sporting Lisbona. Prossimo incontro in terra lusitana per un strappare un pass per gli ottavi di finale di Champions.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

BUFFON 6 –  ferma Gelson Martins lanciato a rete, ma Alex Sandro vanifica il salvataggio. Mai impegnato nel resto dell’incontro.

STURARO 5 – non spinge mai e spesso è troppo frettoloso nel liberarsi del pallone. Per adesso un esperimento non particolarmente riuscito.

84′ DOUGLAS COSTA 6.5 – al primo pallone toccato fornisce l’assist vincente a Mario Mandzukic. Difficile fare meglio.

BENATIA 5 – colpevole insieme ad Alex Sandro sul gol subito. Come spesso gli capita è costretto ad abbandonare il campo per un problema fisico.

46′ BARZAGLI 6 – entra ad inizio ripresa al posto dell’infortunato Benatia. Prestazione sufficiente dopo la prova opaca contro la Lazio.

CHIELLINI 6.5 – uno dei migliori della Juventus. L’anima di una squadra con poco idee in questa parte di stagione.

ALEX SANDRO 5 – in fase offensiva si da vedere con qualche cross, in copertura va spesso in difficoltà e combina il patatrac dello svantaggio iniziale.

PJANIC 6.5 – senza di lui erano arrivati 4 punti in 3 gare ufficiali. La sua presenza in mezzo campo si sente e il gol del pareggio è pura magia.  

KHEDIRA 5.5 – ordinato, ma poco mobile. Scontata la sostituzione dopo 60 minuti per un giocatore ancora lontano dalla forma migliore.

61′ MATUIDI 6 – prende il posto del tedesco per coprire le spalle al più talentuoso Pjanic.

CUADRADO 5.5 – voglia di fare, ma poca precisione. Troppi passaggi errati e malintesi con i compagni di squadra.  

DYBALA 5 – momento non esaltante per Paulo Dybala, reduce da 2 rigori falliti nelle ultime 2 giornate di campionato. Non riesce a fare da collante tra i vari reparti.  

MANDZUKIC 6.5 – l’uomo della provvidenzaLa sua rete scaccia tanti fantasmi e proietta la Juve al secondo posto nel girone.

HIGUAIN 6.5 – non segna, ma lotta come un leone e aiuta la squadra nella circolazione palla. Quando inizierà a trovare il gol con continuità saranno dolori per gli avversari.   

ALLEGRI 6.5 – la Juve fatica ad imporre il proprio gioco e la condizione fisica non è delle migliori. Il risultato è forse la nota più positiva della serata insieme al cambio azzeccato Sturaro –  Douglas Costa.