La vendita diretta delle maglie dà ragione alla Juventus: che numeri per i bianconeri!

La vendita diretta delle maglie dà ragione alla Juventus: che numeri per i bianconeri!


Si possono commentare le opinioni, i pensieri, le diverse visioni di gioco, ma i dati, certamente, sono inopinabili. Ebbene, quando si parla di marketing, in Italia a livello calcistico i primi sono sempre i bianconeri. A riportare questa notizia è il quotidiano torinese Tuttosport, sempre attento sulle questioni bianconere, sia sul campo, sia a livello societario.

Nella stagione 2014/15 (l’ultima in cui la Juve ha avuto come sponsor ufficiale Nike) la multinazionale che stava entrando a far parte del mondo bianconero, Adidas, avrebbe garantito un minimo intorno ai 6 milioni. Andrea Agnelli ha invece voluto rinunciare a questa quota sicura, per passare ad una gestione diretta della commercializzazione dei propri prodotti (ed è risaputo che sono le maglie dei giocatori ad avere il più alto tasso di vendita), sulla scia di quanto il Manchester United, solo per fare un esempio, sta facendo da diversi anni.

Numeri impareggiabili in Italia, ed è solo l’inizio

Il fatturato della Signora è incrementato a dismisura. I numeri parlano chiaro: nella stagione 2015/16 si è registrato un aumento del 125% con 13,5 milioni registrati nel bilancio, mentre nella stagione successiva la crescita si è attestata sui 19 milioni. Dunque un ulteriore incremento del 41,5%. Insomma, numeri da record per la Juventus, che continua a intensificare tutte le sue politiche espansionistiche in ogni settore. A livello pratico, le cinque maglie più vendute dei giocatori bianconeri sono nell’ordine quelle di Dybala, Buffon, Higuain, Marchisio e Mandzukic.

Attualmente sono presenti due Store a Torino e uno a Milano, ma prima di Natale ne verrà aperto un altro ancora più grande sempre a Torino. E il fatto che i grandi club esteri facciano da esempio, prima che da competitori, non fa altro che giocare a favore della Signora. Lo United ha un fatturato che è circa sei volte quello bianconero, ma il club inglese non è così importante solo per i suoi Store. L’ingrandimento del mercato su Internet e sui siti ufficiali è il primo obiettivo che la Juve deve continuare a perseguire per restare al passo con i tempi.