Higuaín, quando si è protagonisti anche senza gol

Higuaín, quando si è protagonisti anche senza gol


Non è semplice sentirsi in una gabbia. Imprigionato lì, costantemente spalle alla porta. Non lo è per niente specie se sei Gonzalo Gerardo Higuaín. Il Pipita sgomita a centrocampo, in una posizione non proprio usuale per l’argentino. Si mette letteralmente sulle spalle la squadra, cercando e trovando spesse volte la profondità. Il punto di riferimento per i compagni di squadra per smistare palla sugli esterni oppure per dialogare nello stretto con Dybala. Una partita da protagonista anche se il suo nome in questa notte di Champions League non compare sul tabellino.

Higuaín, partita sontuosa

La sfida con la Lazio ha lasciato l’amaro in bocca. Prima la traversa, poi l’occasione a tu per tu con Strakosha fallita. Tutti motivi per cercare il prima possibile una rivalsa, sin dalla prossima partita contro lo Sporting. Gonzalo scende in campo carico, con gli occhi feroci. Pronto a fare quello che gli riesce meglio: gonfiare la rete. Pronto però allo stesso momento a mordere le caviglie agli avversari. Il Pipita non teme il confronto fisico con i giganti Mathieu e Coates che più volte vince senza appello. Ma Higuaín questa sera ha fatto molto di più. Ha abbandonato la sua zona di competenza per andare nel centro nevralgico del gioco. A dare ordine, qualità e manovra ad una Juventus alla ricerca della rimonta dopo la sfortunata autorete di Alex Sandro.

Il mese di Gonzalo

“Sarà il mese di Gonzalo, si è allenato bene, mi aspetto tanto da lui”. Queste le parole di Massimiliano Allegri nella conferenza stampa che anticipava la sfida contro la Lazio che sappiamo tutti come sia finita. Una previsione che invece vista la performance di questa sera sembra essere veritiera. Una prestazione che lo stesso tecnico bianconero loda nel post partita: Higuaín ha dato una grande mano alla squadra, giocando un’ottima gara. ha dato qualità e fisicità alla squadra”. Una previsione al quale adesso manca solo quello che a Gonzalo riesce meglio: gonfiare la rete! Magari a partire dalla prossima gara in trasferta contro l’Udinese per trascinare la Vecchia Signora alla rimonta anche in campionato.