Moggi: "Giocatori non in forma, si è persa sicurezza"

Moggi: “Giocatori non in forma, si è persa sicurezza”


Luciano Moggi, con il consueto editoriale su Libero, ha commentato in maniera minuziosa e oggettiva la prestazione della truppa di Allegri contro la Lazio. Sappiamo tutti com’è andata a finire e sappiamo anche che i meriti vanno, anche, alla squadra di Inzaghi, capace di un’impresa storica.

L’ANALISI DI MOGGI

“Ha sbagliato la Juve perché, dopo l’1-0, ha dato l’impressione di voler amministrare più che chiudere la gara, dietro sollecitazione del mister. Sembrava quasi che avesse timore di essere ripresa e, ad oggi, si trova in difficoltà a causa della forma precaria di alcuni giocatori – Higuain si marca da solo e delle deficienze difensive: con 7 gol presi la retroguardia è la quarta del torneo” e poi continua “Il Max queste negatività continua a chiamarle «cali di tensione», noi la pensiamo diversamente. Non è più il tempo in cui la Juve segna e poi irretisce l’avversario con il possesso palla. Negli uno contro uno si scopre più di una falla: sembra che la carta di identità di Barzagli abbia detto stop e Chiellini e Buffon non bastino più. Bentancur, 20 anni, non ha ancora mestiere per proteggere la difesa e far ripartire l’azione. Si è persa insomma la sicurezza nei reparti che Dybala ha saputo spesso mascherare. Eppure Paulo in una partita così importante è stato in panca fino al 20’ del secondo tempo ed è entrato quando la situazione è diventata pericolante.